Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 36
  1. #21
    Trasferito L'avatar di prebozzio
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Lucca
    Messaggi
    5,875
    Siamo a inizio stagione, il Napoli è più forte, il calcio è uno sport episodico.
    La squadra deve crescere e capire cosa vuole Montella.
    Una grande partita persa 1-2 avrebbe molto più valore di un 1-1 giocando 90 minuti in difesa.
    Fan Club : IL CAPITALE DORMIENTE BIS
    TESSERA #1

    Autore de "Il mio Sheva", il romanzo su Shevchenko scritto da Milanworld!
    Comprarlo è facile:
    - dal sito dell'editore (http://www.urbone.eu/obchod/il-mio-sheva)
    - su Amazon

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Senior Member L'avatar di tifoso evorutto
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,999
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Penso stia ponendo uno scudo per i giocatori in caso di eventuale sconfitta.
    C'è poco da stupirsi se questo Milan perdere contro il Napoli, ma ponendo l'accento sulla prestazione, Montella può alleggerile la pressione sui giocatori ed evitare che il morale coli a picco se la squadra gioca da squadra.

    Senza tralasciare che Montella ha il compito di scremare la rosa per vedere su chi si può puntare in futuro e chi invece va ceduto o messo fuori rosa, in vista della rivoluzione che ci sarà coi cinesi.
    E questo che a molti non è chiaro o non piacerà,

    Montella è l'unico membro della nuova dirigenza già insediato, il suo compito non è fare qualche punticino andando a proporre barricate a destra e a manca come fecero Pippo e Miha, che di fatto vissero alla giornata, il suo obiettivo è gettare i semi per una squadra che in futuro avrà ambizioni di conquista del mondo, imposterà il suo gioco e nel frattempo verificherà se in questa rosa ci sia già qualcuno in grado di essere confermato per il futuro.
    Per quello ovviamente è più attento alla prestazione che al risultato, per noi sarà quello che fu Nils Liedholm traghettatore tra l'era Farina e quella Berlusconi, ma che seppe dare solide basi di partenza,
    con la speranza che poi in seguito possa anche essere il Sacchi della consacrazione definitiva.

  4. #23
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    9,463
    Citazione Originariamente Scritto da prebozzio Visualizza Messaggio
    Siamo a inizio stagione, il Napoli è più forte, il calcio è uno sport episodico.
    La squadra deve crescere e capire cosa vuole Montella.
    Una grande partita persa 1-2 avrebbe molto più valore di un 1-1 giocando 90 minuti in difesa.
    quoto

  5. #24
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    35,717
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ecco un altro che guarda la prestazione e non i risultati....
    Pure io odio questa cosa. Certo vista l'estate che stiamo passando non è l'anno di guardare ai risultati, speriamo riesca a costruire qualcosa di buono per il futuro nonostante una rosa alquanto scadente.

  6. #25
    Junior Member L'avatar di Therealsalva
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Località
    Florence, Italy
    Messaggi
    817
    Citazione Originariamente Scritto da Symon Visualizza Messaggio
    Mi piace Montella, mi piaceva da giocatore e ancora di più da coach.
    Conosce i giocatori, è schietto, sà di cosa parla, è serio e convinto delle proprie idee. E poi non'è così rozzo mentalmente come si poteva pensare dalle sue parole, non sarà colto, ma ha una testa che ben si integra con il ruolo da allenatore. Ci sà fare, e se i giocatori lo seguiranno, ne vedremo delle belle.
    Inoltre secondo me sta acquisendo (dopo la tragica esperienza Doriana) una maggiore elasticità tattica, che non era assolutamente contemplata durante il suo periodo a Firenze. Ha dichiarato lui stesso di sentirsi "Più allenatore". Adesso vedremo come coniugherà la sue grandi idee con questa nuova flessibilità

  7. #26
    Citazione Originariamente Scritto da tifoso evorutto Visualizza Messaggio
    E questo che a molti non è chiaro o non piacerà,

    Montella è l'unico membro della nuova dirigenza già insediato, il suo compito non è fare qualche punticino andando a proporre barricate a destra e a manca come fecero Pippo e Miha, che di fatto vissero alla giornata, il suo obiettivo è gettare i semi per una squadra che in futuro avrà ambizioni di conquista del mondo, imposterà il suo gioco e nel frattempo verificherà se in questa rosa ci sia già qualcuno in grado di essere confermato per il futuro.
    Per quello ovviamente è più attento alla prestazione che al risultato, per noi sarà quello che fu Nils Liedholm traghettatore tra l'era Farina e quella Berlusconi, ma che seppe dare solide basi di partenza,
    con la speranza che poi in seguito possa anche essere il Sacchi della consacrazione definitiva.
    Montella è nella invidiabile condizione di chi può allenare senza la stringenza del risultato ad ogni costo, ma per una finalità ben superiore a quella del risicato risultato numerico di una partita di inizio stagione: la creazione di una struttura di squadra, di un telaio tecnico ed agonistico su cui la nuova proprietà dovrà inserire la sovrastruttura della competitività attraverso appropriate scelte di mercato su obiettivi di livello. L'esperienza tecnica dimostra che la costruzione di un durevole impianto di gioco non passa di necessità attraverso una mera somma algebrica di grandi personalità tecniche o una apparente legittimazione derivante da risultati ottenuti con prestazioni non all'altezza. Necessario è allora puntare sull'individuazione di un gruppo e di un principio di gioco redditizio e vincente senza le forzature e deformazioni del peso del risultato ad ogni costo. Sia chiaro, questa stagione di passaggio durerà molto poco, e dunque la full immersion tattica durerà ancor meno, ma questa breve fase dovrà contraddistinguersi per affinamento di intese tra i giocatori e percezione di un modello di gioco. La sostanza di un modello nascente di gruppi e di squadra, prima che ad essa naturalmente seguano i risultati.

  8. #27
    Member L'avatar di cris
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,910
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ecco un altro che guarda la prestazione e non i risultati....
    come se contasse qualcosa, in un campionato...

  9. #28
    Member L'avatar di cris
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,910
    Citazione Originariamente Scritto da kolao95 Visualizza Messaggio
    "Quando hai attaccanti come Suso, Bacca e Niang diventa importante proporre un calcio che sfrutti gli spazi."

    Dichiarazione che dimostra grande flessibilità e intelligenza, bravo. Inutile fissarsi su determinate idee se non le si può mettere in pratica.
    all'inizio,quando ho letto "suso" mi sembrava ua battuta

    Suso è un Pokemon, ma di che sta parlando?

  10. #29
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ecco un altro che guarda la prestazione e non i risultati....
    Montella mente, dopo quelli minuti di panico contro il Torino mi sembra vuole togliere pressione alla squadra.

  11. #30
    Senior Member L'avatar di tifoso evorutto
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    10,999
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Montella è nella invidiabile condizione di chi può allenare senza la stringenza del risultato ad ogni costo, ma per una finalità ben superiore a quella del risicato risultato numerico di una partita di inizio stagione: la creazione di una struttura di squadra, di un telaio tecnico ed agonistico su cui la nuova proprietà dovrà inserire la sovrastruttura della competitività attraverso appropriate scelte di mercato su obiettivi di livello. L'esperienza tecnica dimostra che la costruzione di un durevole impianto di gioco non passa di necessità attraverso una mera somma algebrica di grandi personalità tecniche o una apparente legittimazione derivante da risultati ottenuti con prestazioni non all'altezza. Necessario è allora puntare sull'individuazione di un gruppo e di un principio di gioco redditizio e vincente senza le forzature e deformazioni del peso del risultato ad ogni costo. Sia chiaro, questa stagione di passaggio durerà molto poco, e dunque la full immersion tattica durerà ancor meno, ma questa breve fase dovrà contraddistinguersi per affinamento di intese tra i giocatori e percezione di un modello di gioco. La sostanza di un modello nascente di gruppi e di squadra, prima che ad essa naturalmente seguano i risultati.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.