Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 6 di 12 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 112

  1. #51
    Mi sono rotto di questi summit,del vendo ma forse,dei dubbi,della questione di cuore ,dell'Italcessi ecc.O vendi o non vendi.Però lo devi dire chiaramente una volta per tutte.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #52
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,275
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    GdS (Laudisa) i cinesi e Fininvest non sono preoccupati, ma Silvio è ancora titubante. È lunedì e come tutti i lunedì la villa di Arcore accoglierà il pranzo di famiglia, con ospiti i manager di Fininvest. Sarà un lunedì tradizionale e insieme diverso dagli altri: offrirà la possibilità di portare ancora avanti il discorso sull’offerta cinese e sarà l’occasione per capire la sincera inclinazione di Berlusconi sulla vicenda. Villa San Martino riceverà i figli e i manager della holding, come successo martedì scorso: è il secondo vertice in meno di una settimana, segno evidente che siamo nella fase cruciale della trattativa.
    Ultimamente l’umore del presidente è tornato variabile: per giorni aveva confessato di avvertire l’esigenza «di passare la mano dopo trent’anni di successi » per poi frenare già prima del weekend. Non è la prima volta che il termometro di Silvio sale e scende.

    Stavolta da Pechino e anche dall’America (con Galatioto) e dall’Italia (con l’altro advisor Gancikoff) si dicono per nulla pensierosi, anzi: nulla è cambiato e tutto procederebbe per il meglio. I cinesi, e i loro rappresentanti, non si sono seccati venerdì mattina quando Berlusconi aveva spiegato: «Non so se possiamo arrivare a concludere, non hanno ancora risposto circa il loro impegno a fornire i finanziamenti annuali necessari a riportare in alto il Milan». La frenata non è di facciata ma Silvio potrebbe anche aprirsi a un nuovo cambio d’umore: stamattina Suning, colosso cinese, annuncerà l’acquisto della maggioranza dell’Inter, evento che potrebbe mettere davanti alla realtà anche il presidente del Milan.
    Tutto il resto suggerisce però di far prevalere altre ragioni, che per i rappresentanti della cordata cinese, così come per i vertici Fininvest, non sono mai state in discussione: se anche le ultime perplessità fossero superate si procederebbe (forse) senza altri intoppi. Il fondo che riunisce società pubbliche e private (la Kweichow Moutai azienda
    statale principale produttrice di liquori in Cina ha smentito il proprio interesse) ha fornito le garanzie economiche, peraltro già verificate
    , tanto che anche il progetto tecnico procede: i cinesi hanno scelto Emery.




    Entriamo nella fase decisiva per la cessione del Milan. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport in edicola, il vertice che si terrà oggi 6 giugno sarà decisivo per fare chiarezza, probabilmente in modo definitivo, sull'orientamento di Berlusconi: cedere o tenersi il Milan. Ed Emery, bloccato dai cinesi, non è intenzionato ad aspettare a lungo.

    Quella di oggi, dunque, in un modo o nell'altro sarà una giornata decisiva. Seguiranno aggiornamenti.

    .
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  4. #53
    Io sono CERTO che attorno al 18-19 arriverà la firma del preliminare.

    Per il 15 invece dubito (visto i ballottaggi), poichè probabilmente slitterà di qualche giorno per lungaggini burocratiche certe in queste trattative.

    Ma sul risultato finale non ho alcun dubbio, mi spiace solo che in molti si facciano trascinare nel terrore da questi giornalai che vogliono proprio questo.
    Non dategli soddisfazione.

  5. #54
    Citazione Originariamente Scritto da Trumpusconi Visualizza Messaggio
    Io sono CERTO che attorno al 18-19 arriverà la firma del preliminare.

    Per il 15 invece dubito (visto i ballottaggi), poichè probabilmente slitterà di qualche giorno per lungaggini burocratiche certe in queste trattative.

    Ma sul risultato finale non ho alcun dubbio, mi spiace solo che in molti si facciano trascinare nel terrore da questi giornalai che vogliono proprio questo.
    Non dategli soddisfazione.
    Vorrei avessi ragione, ma se fosse così, il nano non farebbe quelle dichiarazioni sull'Ital-Milan. Secondo me è un modo per prepararci al peggio, poi lo giustificherà col fatto che sti cinesi non volevano investire....
    #EORAPASSIAMOALLECOSEFORMALI

  6. #55
    Member L'avatar di Gekyn
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Ventimiglia (IM)
    Messaggi
    2,866
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    GdS (Laudisa) i cinesi e Fininvest non sono preoccupati, ma Silvio è ancora titubante. È lunedì e come tutti i lunedì la villa di Arcore accoglierà il pranzo di famiglia, con ospiti i manager di Fininvest. Sarà un lunedì tradizionale e insieme diverso dagli altri: offrirà la possibilità di portare ancora avanti il discorso sull’offerta cinese e sarà l’occasione per capire la sincera inclinazione di Berlusconi sulla vicenda. Villa San Martino riceverà i figli e i manager della holding, come successo martedì scorso: è il secondo vertice in meno di una settimana, segno evidente che siamo nella fase cruciale della trattativa.
    Ultimamente l’umore del presidente è tornato variabile: per giorni aveva confessato di avvertire l’esigenza «di passare la mano dopo trent’anni di successi » per poi frenare già prima del weekend. Non è la prima volta che il termometro di Silvio sale e scende.

    Stavolta da Pechino e anche dall’America (con Galatioto) e dall’Italia (con l’altro advisor Gancikoff) si dicono per nulla pensierosi, anzi: nulla è cambiato e tutto procederebbe per il meglio. I cinesi, e i loro rappresentanti, non si sono seccati venerdì mattina quando Berlusconi aveva spiegato: «Non so se possiamo arrivare a concludere, non hanno ancora risposto circa il loro impegno a fornire i finanziamenti annuali necessari a riportare in alto il Milan». La frenata non è di facciata ma Silvio potrebbe anche aprirsi a un nuovo cambio d’umore: stamattina Suning, colosso cinese, annuncerà l’acquisto della maggioranza dell’Inter, evento che potrebbe mettere davanti alla realtà anche il presidente del Milan.
    Tutto il resto suggerisce però di far prevalere altre ragioni, che per i rappresentanti della cordata cinese, così come per i vertici Fininvest, non sono mai state in discussione: se anche le ultime perplessità fossero superate si procederebbe (forse) senza altri intoppi. Il fondo che riunisce società pubbliche e private (la Kweichow Moutai azienda
    statale principale produttrice di liquori in Cina ha smentito il proprio interesse) ha fornito le garanzie economiche, peraltro già verificate
    , tanto che anche il progetto tecnico procede: i cinesi hanno scelto Emery.




    Entriamo nella fase decisiva per la cessione del Milan. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport in edicola, il vertice che si terrà oggi 6 giugno sarà decisivo per fare chiarezza, probabilmente in modo definitivo, sull'orientamento di Berlusconi: cedere o tenersi il Milan. Ed Emery, bloccato dai cinesi, non è intenzionato ad aspettare a lungo.

    Quella di oggi, dunque, in un modo o nell'altro sarà una giornata decisiva. Seguiranno aggiornamenti.
    Effettivamente è estenuante tutto questo, anche se rimango ottimista, questi bombardamenti mediatici con l'aggiunta della cessione dell'inter, farebbero vacillare anche il più ottimista.
    Ci siamo ridotti anche a guardare i risultati elettorali (comunali e non politiche) per sperare nella cessione, non credo che ci meritiamo una trattamento di questo genere.
    Sopporto tutto questo perché credo alla cessione al 99%, ma se dovesse realizzarsi il contrario, sarebbe una batosta che per me e per molti altri, troncherebbe qualsiasi tipo di rapporto con questa squadra.

  7. #56
    Citazione Originariamente Scritto da zlatan Visualizza Messaggio
    Vorrei avessi ragione, ma se fosse così, il nano non farebbe quelle dichiarazioni sull'Ital-Milan. Secondo me è un modo per prepararci al peggio, poi lo giustificherà col fatto che sti cinesi non volevano investire....
    Non è così facile, dovete capire che (purtroppo) molti elettori del nano (lobotomizzati vegliardi per lo piu) NON VOGLIONO che lui ceda ai cattivoni comunisti, si dicono milanisti (ovviamente finti, sono solo berlusconiani) e vogliono che lui resti, tanto il milan non lo seguono, ma vogliono ci sia supersilvio al comando, e riempiono i social di stupidaggini qualunquiste sui "cicli" e sulla "gratitudine.
    I tanto amati tifosi evoluti

    Quindi, parlare di cessione ma ricordare l'ipotesi ital-milan è solo cerchiobottismo berlusconiano, come ci ha abituato da piu di 20 anni.

    Non preoccupiamoci, appena passati i ballottaggi (o magari qualche giorno prima) il nostro futuro sarà disvelato.
    E sarà a tinte cinesi

  8. #57
    Senior Member L'avatar di MaggieCloun
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    25,869
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    GdS (Laudisa) i cinesi e Fininvest non sono preoccupati, ma Silvio è ancora titubante. È lunedì e come tutti i lunedì la villa di Arcore accoglierà il pranzo di famiglia, con ospiti i manager di Fininvest. Sarà un lunedì tradizionale e insieme diverso dagli altri: offrirà la possibilità di portare ancora avanti il discorso sull’offerta cinese e sarà l’occasione per capire la sincera inclinazione di Berlusconi sulla vicenda. Villa San Martino riceverà i figli e i manager della holding, come successo martedì scorso: è il secondo vertice in meno di una settimana, segno evidente che siamo nella fase cruciale della trattativa.
    Ultimamente l’umore del presidente è tornato variabile: per giorni aveva confessato di avvertire l’esigenza «di passare la mano dopo trent’anni di successi » per poi frenare già prima del weekend. Non è la prima volta che il termometro di Silvio sale e scende.

    Stavolta da Pechino e anche dall’America (con Galatioto) e dall’Italia (con l’altro advisor Gancikoff) si dicono per nulla pensierosi, anzi: nulla è cambiato e tutto procederebbe per il meglio. I cinesi, e i loro rappresentanti, non si sono seccati venerdì mattina quando Berlusconi aveva spiegato: «Non so se possiamo arrivare a concludere, non hanno ancora risposto circa il loro impegno a fornire i finanziamenti annuali necessari a riportare in alto il Milan». La frenata non è di facciata ma Silvio potrebbe anche aprirsi a un nuovo cambio d’umore: stamattina Suning, colosso cinese, annuncerà l’acquisto della maggioranza dell’Inter, evento che potrebbe mettere davanti alla realtà anche il presidente del Milan.
    Tutto il resto suggerisce però di far prevalere altre ragioni, che per i rappresentanti della cordata cinese, così come per i vertici Fininvest, non sono mai state in discussione: se anche le ultime perplessità fossero superate si procederebbe (forse) senza altri intoppi. Il fondo che riunisce società pubbliche e private (la Kweichow Moutai azienda
    statale principale produttrice di liquori in Cina ha smentito il proprio interesse) ha fornito le garanzie economiche, peraltro già verificate
    , tanto che anche il progetto tecnico procede: i cinesi hanno scelto Emery.
    Citazione Originariamente Scritto da robs91 Visualizza Messaggio
    Mi sono rotto di questi summit,del vendo ma forse,dei dubbi,della questione di cuore ,dell'Italcessi ecc.O vendi o non vendi.Però lo devi dire chiaramente una volta per tutte.
    Hai perfettamente ragione, ma bisogna anche dire che sti giornalisti ne sparano una ogni giorno, l'ultima intervista che ha fatto ha detto semplicemnte che al momento non avevano ancora garantito di investire in ogni sessione di mercato e i giornali cosa fanno? dicono eh ma mo ci sta ripensando e bla bla, poi parlano di summit che magari non sono manco in programma ecc, io sono dell'idea che Berlusconi DEVE stare zitto e non parlare più di questa trattativa (anche se la vedo dura) perchè altrimenti è un casino totale.

    Citazione Originariamente Scritto da Trumpusconi Visualizza Messaggio
    Non è così facile, dovete capire che (purtroppo) molti elettori del nano (lobotomizzati vegliardi per lo piu) NON VOGLIONO che lui ceda ai cattivoni comunisti, si dicono milanisti (ovviamente finti, sono solo berlusconiani) e vogliono che lui resti, tanto il milan non lo seguono, ma vogliono ci sia supersilvio al comando, e riempiono i social di stupidaggini qualunquiste sui "cicli" e sulla "gratitudine.
    I tanto amati tifosi evoluti

    Quindi, parlare di cessione ma ricordare l'ipotesi ital-milan è solo cerchiobottismo berlusconiano, come ci ha abituato da piu di 20 anni.

    Non preoccupiamoci, appena passati i ballottaggi (o magari qualche giorno prima) il nostro futuro sarà disvelato.
    E sarà a tinte cinesi
    Noi ovviamente dobbiamo aspettarei suoi comodi, ormai il Milan serve solo per la Politica, siamo nel 2016 e c'è ancora gente che mescola calcio e politica che tristezza.
    13/04/2017 Finalmente liberi!

    "È una scelta di cuore. Ci ho pensato per tre settimane e ora torno a casa. Non vado in un club di scappati di casa, ma al Milan" cit Ringhio Gattuso

  9. #58
    Ma una bella bomba ad Arcore, Lunedì 6 giugno?

  10. #59
    Junior Member L'avatar di ghettoprollo
    Data Registrazione
    May 2016
    Località
    Verona
    Messaggi
    125
    Citazione Originariamente Scritto da Trumpusconi Visualizza Messaggio
    Non è così facile, dovete capire che (purtroppo) molti elettori del nano (lobotomizzati vegliardi per lo piu) NON VOGLIONO che lui ceda ai cattivoni comunisti, si dicono milanisti (ovviamente finti, sono solo berlusconiani) e vogliono che lui resti, tanto il milan non lo seguono, ma vogliono ci sia supersilvio al comando, e riempiono i social di stupidaggini qualunquiste sui "cicli" e sulla "gratitudine.
    I tanto amati tifosi evoluti

    Quindi, parlare di cessione ma ricordare l'ipotesi ital-milan è solo cerchiobottismo berlusconiano, come ci ha abituato da piu di 20 anni.

    Non preoccupiamoci, appena passati i ballottaggi (o magari qualche giorno prima) il nostro futuro sarà disvelato.
    E sarà a tinte cinesi
    Perfetto. Assolutamente d'accordo. La logica delle cose vuole che ci sarà la tanto sospirata firma e quindi cessione. Le dichiarazioni di questi ultimi tempi leggiamole per quello che sono: carezze all'elettorato ostile alla cessione

  11. #60
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,558
    Citazione Originariamente Scritto da Theochedeo Visualizza Messaggio
    Ma una bella bomba ad Arcore, Lunedì 6 giugno?
    meglio di no, prima che schiatti pure cannatelli, che è quello col potere di firma...

Pagina 6 di 12 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.