Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 61
  1. #21
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    698
    Speriamo bene, sarebbe proprio quello di cui ha bisogno il Milan. Anche la parte sul "pareggio operativo" assume un altro significato in questo contesto di rilancio della società, e non potrebbe essere altrimenti, visto che - probabilmente - chi acquisterà il Milan lo farà per farci soldi, un giorno o l'altro. Pertanto, ci guadagneranno tutti da questa situazione

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #22
    Citazione Originariamente Scritto da dhorasoosarebbetitolare Visualizza Messaggio
    il comune di Milano ha già dimostrato la volontà politica di vendere lo stadio, in barba ai concerti di Vasco Rossi.

    Il problema è individuare l'acquirente visto che ci sono 2 società interessate.
    Se l'alternativa deve essere un cesso come quello di Portello, preferisco una coabitazione in un mega stadio ri-ammodernato (purché di proprietà, sebbene al 50%)
    Se non ricordo male, tempo fa uscirono indiscrezioni in base alle quali il Comune era disposto a vendere San Siro per 100M.

    Citazione Originariamente Scritto da naliM77 Visualizza Messaggio
    Lo dico dal primo giorno che uscì la notizia "100 milioni alla firma del closing"...

    Quella cifra conterà come aumento di capitale, sarà conteggiata nella famosa cifra dei 350 milioni nel triennio e appunto, entrando come aumento di capitale, servirà a coprire la perdita dell'esercizio che presumibilmente, dovrebbe aggirarsi sugli 80/90 milioni di euro"

    La differenza è appunto quanto sarà possibile spendere "subito" sul mercato di gennaio, a meno che non intervengano altri sostaziosi aumenti di capitale.

    Per quanto riguarda il fatturato, arrivare a 500 milioni in 3 anni, è quanto di più facile: basta rientrare in Champions e sviluppare il commerciale in Cina. Oggi fatturiamo 250 milioni senza Champions...ma la Champions, fatta come si deve vale quasi 90/100 milioni di euro, se mettiamo un aumento del fatturato di quasi 80/90 milioni di solo merchandising cinese, siamo arrivati facilmente a 430/450 milioni di fatturato.

    Poi basta costruire lo stadio e 500 milioni, nel quinquennio, si supereranno senza difficoltà.
    Scenario molto verosimile, che avevo prospettato anch'io qualche giorno fa.

    Citazione Originariamente Scritto da beleno Visualizza Messaggio
    Speriamo bene, sarebbe proprio quello di cui ha bisogno il Milan. Anche la parte sul "pareggio operativo" assume un altro significato in questo contesto di rilancio della società, e non potrebbe essere altrimenti, visto che - probabilmente - chi acquisterà il Milan lo farà per farci soldi, un giorno o l'altro. Pertanto, ci guadagneranno tutti da questa situazione
    Più che altro il pareggio operativo serve per la quotazione in borsa... ecco perché credo che, se l'iniezione di sponsor darà subito gli effetti sperati, nel giro di 1/2 anni verremo quotati. Nell'articolo il progetto è praticamente già delineato e pronto per partire, quindi nel corso del 2017 potremo già assistere ad una consistente impennata degli introiti commerciali.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  4. #23
    Curioso comunque come un articolo, nell'insieme molto positivo e di grande impatto come questo abbia raccolto solo 3 pagine di interventi, mentre le news negative, distruttive, apocalittiche ricevono interventi ogni secondo...forse a noi milanisti piace il sadomaso ahaha

    Per come la vedo io sarei anche curiosissimo di sapere quali sono queste fonti dirette cinesi!!

  5. #24
    Citazione Originariamente Scritto da Jackdvmilan Visualizza Messaggio
    Curioso comunque come un articolo, nell'insieme molto positivo e di grande impatto come questo abbia raccolto solo 3 pagine di interventi, mentre le news negative, distruttive, apocalittiche ricevono interventi ogni secondo...forse a noi milanisti piace il sadomaso ahaha

    Per come la vedo io sarei anche curiosissimo di sapere quali sono queste fonti dirette cinesi!!
    Vabbe è' un classico

  6. #25
    Member L'avatar di Black
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    4,515
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Enrico Currò e Luca Pagni, firme di Repubblica, rivelano in anteprima assoluta quello che sarà il progetto di rilancio del Milan da parte della cordata cinese. Le informazioni sono state rivelate in Cina da fonti dirette.
    Il closing è fissato per metà novembre, ma per metà ottobre una delegazione cinese è attesa a Milano per presentarsi a Berlusconi che ancora non conosce tutti i soci e per esporre il maestoso progetto di rilancio che riporterà il Milan nell'empireo del calcio europeo. Il ramo sportivo di Sino-Europe che si occuperà della gestione della società rossonera, con sede in Lussemburgo, ha già individuato in Cina gli sponsor, i negozi e le reti di vendita. Oggi il Milan guadagna circa 70M dalle attività commerciali ma i cinesi sono convinti di poter facilmente raddoppiare la cifra in poco tempo.
    E sul tema l'AD Fassone è stato invitato proprio in Cina, dove a breve si recherà per conoscere questi dettagli.
    Per i futuri padroni del Milan sarà fondamentale fin dal primo bilancio il pareggio operativo. Il Milan, infatti, è abituato a sostanziosi aumenti di capitale per ripianare le perdite. Ma grazie all'aumento dei ricavi commerciali si aggirerà l'ostacolo: grande distribuzione e auto i settori più monitorati. Il marchio rossonero e le collaborazioni tecniche saranno a disposizione delle aziende locali. Si farà leva sull'appeal clamoroso del Milan in Cina, dov'è tra i 5 club più conosciuti al mondo insieme a Real, Barca, United e Bayern. Gli sponsor cinesi possono contare su una rete capillare di centri commerciali e su un potenziale di 100M di tifosi: basterebbe che il 5% di loro acquistasse una maglietta originale per ricavarne 250M.

    In soli 3 anni Sino-Europe conta di raddoppiare il fatturato e portarlo a quota 500M, alla pari di quello del M.United e poco sotto quello di Real e Barca. Lo stadio sarà al centro del progetto: scartata l'ipotesi coabitazione con l'Inter, i cinesi rossoneri decideranno tra due soluzioni: tenersi San Siro tutto per sè, o costruire un impianto da 60.000 posti.

    Il piano è chiaro: raddoppiare i ricavi, acquistare campioni e presenza stabile nelle prime 8 in CL senza violare il FPF.
    Il prossimo mercato sarà sostanzioso, anche se non tutti i 100M che verranno versati all'atto del closing potranno essere usati per rinforzare la squadra. Ma gli investitori vogliono subito un nome di grido, un fuoriclasse per promuovere il marchio e presentarsi bene in Cina. Fabregas non attira e nemmeno Isco, e comunque sarà complicato convincere top player a non fare manco l'EL. Tuttavia i vertici di Sino-Europe apprezzano molto Montella. Salvo sfracelli, partirà con lui l'assalto alla prossima CL.

    Questione dirigenti: Mirabelli DS, come bandiera rimane caldo il nome di Maldini... i tifosi vorrebbero lui o Albertini.
    E malgrado le parole di Confalonieri, dovrebbe sciogliersi il rapporto con Galliani.


    magaaaari!!! sarebbe un sogno!

  7. #26
    Premesse impressionanti! Magari!

    La parte su cui ho dei dubbi è quella relativa al mercato.
    - verranno spesi meno di 100mln
    - neanche Isco, che costa minimo 50mln, è sufficiente
    - però vogliono un fuoriclasse
    - però sarà difficile convincerlo a venire

    C'è un pò di confusione . A meno che l'idea è di mettere tutto il budget (mettiamo caso 60mln) su UN SOLO giocatore, ma mi sembra una roba molto strana


    PS. Contento che apprezzino Montella, che imho almeno sul piano del gioco è allenatore da grandi squadre con grandi giocatori

  8. #27
    Member L'avatar di Mr. Canà
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Barcellona, Spagna
    Messaggi
    3,151
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Enrico Currò e Luca Pagni, firme di Repubblica, rivelano in anteprima assoluta quello che sarà il progetto di rilancio del Milan da parte della cordata cinese. Le informazioni sono state rivelate in Cina da fonti dirette.
    Il closing è fissato per metà novembre, ma per metà ottobre una delegazione cinese è attesa a Milano per presentarsi a Berlusconi che ancora non conosce tutti i soci e per esporre il maestoso progetto di rilancio che riporterà il Milan nell'empireo del calcio europeo. Il ramo sportivo di Sino-Europe che si occuperà della gestione della società rossonera, con sede in Lussemburgo, ha già individuato in Cina gli sponsor, i negozi e le reti di vendita. Oggi il Milan guadagna circa 70M dalle attività commerciali ma i cinesi sono convinti di poter facilmente raddoppiare la cifra in poco tempo.
    E sul tema l'AD Fassone è stato invitato proprio in Cina, dove a breve si recherà per conoscere questi dettagli.
    Per i futuri padroni del Milan sarà fondamentale fin dal primo bilancio il pareggio operativo. Il Milan, infatti, è abituato a sostanziosi aumenti di capitale per ripianare le perdite. Ma grazie all'aumento dei ricavi commerciali si aggirerà l'ostacolo: grande distribuzione e auto i settori più monitorati. Il marchio rossonero e le collaborazioni tecniche saranno a disposizione delle aziende locali. Si farà leva sull'appeal clamoroso del Milan in Cina, dov'è tra i 5 club più conosciuti al mondo insieme a Real, Barca, United e Bayern. Gli sponsor cinesi possono contare su una rete capillare di centri commerciali e su un potenziale di 100M di tifosi: basterebbe che il 5% di loro acquistasse una maglietta originale per ricavarne 250M.

    In soli 3 anni Sino-Europe conta di raddoppiare il fatturato e portarlo a quota 500M, alla pari di quello del M.United e poco sotto quello di Real e Barca. Lo stadio sarà al centro del progetto: scartata l'ipotesi coabitazione con l'Inter, i cinesi rossoneri decideranno tra due soluzioni: tenersi San Siro tutto per sè, o costruire un impianto da 60.000 posti.

    Il piano è chiaro: raddoppiare i ricavi, acquistare campioni e presenza stabile nelle prime 8 in CL senza violare il FPF.
    Il prossimo mercato sarà sostanzioso, anche se non tutti i 100M che verranno versati all'atto del closing potranno essere usati per rinforzare la squadra. Ma gli investitori vogliono subito un nome di grido, un fuoriclasse per promuovere il marchio e presentarsi bene in Cina. Fabregas non attira e nemmeno Isco, e comunque sarà complicato convincere top player a non fare manco l'EL. Tuttavia i vertici di Sino-Europe apprezzano molto Montella. Salvo sfracelli, partirà con lui l'assalto alla prossima CL.

    Questione dirigenti: Mirabelli DS, come bandiera rimane caldo il nome di Maldini... i tifosi vorrebbero lui o Albertini.
    E malgrado le parole di Confalonieri, dovrebbe sciogliersi il rapporto con Galliani.
    Progetto ambizioso, ma numeri alla mano non impossibile, considerando il bacino di utenza potenziale e le capacità economiche e probabilmente manageriali di chi sta vivendo in un'economia in costante espansione come quella cinese.

    Lo stadio di proprietà significherebbe tanto, non solo a livello economico. Sono tra i nostalgici che hanno tanti ricordi legati a San Siro, ma devo anche ammettere che sono parecchi anni che non metto piede allo stadio (anche perché vivo all'estero da tanto tempo), quindi su questo tema parlo con lo spirito di un vecchio rimbambito che vive di ricordi.

  9. #28
    Senior Member L'avatar di corvorossonero
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    7,036
    Fatti non parole.

  10. #29
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,159
    Si passa sempre dalla padella alla brace con questi giornalisti, nel senso che un giorno questi cinesi non hanno i soldi nemmeno per comprare il Milan e quello seguente hanno i fantamiliardi per comprare tutto il mondo,come al solito credo che la verità sta nel mezzo.
    Rimango della opinione che un azionario diffuso e una quotazione in borsa sia un ottima cosa un mix tra UTD e Real,ma sopratutto devono fare in modo che il Milan abbia uno stadio di proprietà.
    Per tutto il resto mi astengo dal dare giudizi affrettati su questi nuovo proprietari, perché è palese che nessuno ancora sa niente di niente e anzi in questi giorni mi aspetto un articolo che taglia le game a questo.

    L'unica cosa mi piacerebbe sapere quali sono questi "fonti dirette" di cui si parla in questo articolo.

  11. #30
    Senior Member L'avatar di kolao95
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    10,168
    Benissimo. Per quanto riguarda la questione stadio a me dispiacerebbe tantissimo non vedere il mio Milan giocare e vincere in uno stadio come San Siro, uno dei più belli in assoluto, però bando al romanticismo, nel calcio moderno senza i proventi da uno stadio di proprietà non vai da nessuna parte.
    "Abbiamo una grande responsabilità. I tifosi vogliono rivedere il Milan in alto. Tutti i tifosi si aspettano di tornare ai vertici del calcio mondiale."
    -Yonghong Li.

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.