Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15
  1. #11
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,801
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    La cessione del Milan ormai ha manipolato l'attenzione dei tifosi rossoneri e anche la stampa italiana, gran parte della quale rimane molto diffidente nei confronti dei nuovi proprietari che ancora non si rivelano. Ma cosa successe 30 anni fa, quando il Milan passò nelle mani di Silvio Berlusconi? Ebbene... le similitudini sono incredibili. E rileggendo alcune frasi, vengono decisamente i brividi.

    Prendendo un estratto di un articolo del quotidiano Repubblica del 29.01.1986, quindi poche settimane prima che si ufficializzasse l'acquisto da parte di Berlusconi, ecco cosa si diceva:

    Titolo di Repubblica: "Il pasticcio Milan: l'accordo è fatto ma i misteri restano".

    Sunto dell'articolo: "Si invoca l'aiuto dell'ispettore Derrick. Forse l'unico in grado di rivelarci i nuovi padroni del Milan. L'avvocato Ledda sostiene di aver venduto legittimamente il Milan, ma la domanda è 'a chi?'. Il diretto interessato afferma che non sta a lui dirlo e di aver trattato con Luigi Ceserani. Un noto commercialista che afferma di aver trattato per conto di un gruppo di seri imprenditori lombardi. Si ma quanti? E chi sono? Forse sarebbe meglio chiedere a Craxi di De Mita... Ceserani afferma che il segreto durerà poco, il tempo di perfezionare alcuni meccanismi relativi al contratto di vendita. Tutto, inoltre, sarebbe avvenuto in tempi brevi. Strano però, visto che se c'era qualcuno realmente interessato avrebbe dovuto pensarci da tempo. Possibile che stiano facendo uno sgambetto a Berlusconi? Almeno i nomi si dovrebbero sapere... e invece no. Il CDA del Milan ha accolto freddamente la notizia che lui e altri imprenditori lombardi avrebbe acquistato la società... per forza, era il vice di Farina! Intanto i tifosi sono in trepida attesa... specie perché alcuni dubitano che la cessione riguardi il pacchetto di maggioranza. E anche i piccoli azionisti esprimo perplessità. E perfino il Comune vuole vederci chiaro: si chiede infatti che una delegazione di Palazzo Marino incontri i rappresentanti della cordata che vuole rilevare il Milan. Si pensa di mettere a disposizione dei tifosi pacchi di azioni popolari, ma i liberali, democristiani e repubblicani non sono d'accordo.
    Intanto il tempo passa e la segretaria di Cesarani afferma che si sta preparando il comunicato stampa. Ovviamente top secret. Ma cos'è il Milan, la fabbrica Selenia che produce missili antiradar?!? Eppure ancora niente, Cesarani afferma che per rispetto del CDA e per evitare che la notizia si venga a sapere tramite i giornali, si dirà tutto nel prossimo consiglio di amministrazione. Per cui tanti saluti e arrivederci.
    Beh, cosa pensare a questo punto? Probabilmente che dietro Nardi non c'è nessuno... il vicepresidente è alla ricerca di quattrini ma non li ha trovati. Oppure che gli imprenditori di chiara fama e solidità, non si sono trovati. O che gli imprenditori della cordata non sono affatto contenti della piega che sta prendendo questa storia.
    Forse non si vogliono inimicare Berlusconi, forse dietro le quinte si lavora ad un mega accordo perché nessuno vuole tirare fuori 60 miliardi per salvare il Milan. Che secondo Fininvest potrebbero arrivare anche ad 82 tra costi di gestione e altri oneri. Insomma un bel pasticcio, che non giova all'immagine della società."
    un altro mister bee... Ma esisteva quella cordata? Pechino che diceva? Rientro dei capitali esteri di farina? raiola era scettico?

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    La Repubblica, storicamente, le becca tutte!!!

  4. #13
    Senior Member L'avatar di Serginho
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Newcastle
    Messaggi
    5,138
    Citazione Originariamente Scritto da Old.Memories.73 Visualizza Messaggio
    Sinceramente non trovo analogie tra quello che successe trenta anni fa con oggi...
    Nardi allora vicepresidente cercò di acquistare il Milan ma non trovò nessuno disposto a seguirlo nel progetto...ecco perchè l'articolo parla di cordata misteriosa...
    Vantava inoltre molti crediti con Farina e voleva salvaguardare i suoi interessi...qualcunò disse che aveva comprato lui il Milan battendo sul tempo Berlusconi ma poi i due trovarono un accordo ''amichevole''
    Ricordo che anche quel passaggio di proprietà ci fece molto penare...ovviamente facevamo il tifo per Berlusconi ma intoppi come quello raccontato nell'articolo ce ne furono diversi...notizie come quelle di Repubblica ci mandavano in depressione pensando che perso il treno di Arcore ci saremmo dovuti rassegnare ad un futuro misero...invece alla fine andò tutto per il meglio...Silvietto nostro aveva gli agganci giusti
    Anche ora c'è mistero...ma è un mistero diverso...i Cinesi non sono in competizione con nessuno..non occorre schierarsi per una parte o per l'altra come successe nel 1986...anche se i tifosi di Nardi erano davvero pochissimi...
    Il mistero odierno riguarda i componenti della cordata...probabilmente si saprà tutto al momento del closing...ma per il momento la nebbia è davvero fitta...
    Vero e' che gli intoppi furono diversi da quelli che sono capitati stavolta, ma la speculazione giornalistica e' la stessa identica.
    Se non mi sbaglio nell'86 c'era un altro potenziale acquirente oltre Berlusconi e Nardi, si trattava del petroliere Dino Armani e su questo giro di "cordate" i giornali ci marciarono sopra. Inoltre i giornali si inventarono altre situazioni come il fatto che Farina volesse vendere il Milan a 50 miliardi per il valore del parco giocatori e che Berlusconi scappasse a gambe levate (notizia smentita da entrambi tramite comunicato ufficiale).
    Insomma tipiche situazioni da sguazzamento mediatico, storia trita e ritrita

  5. #14
    Member L'avatar di Old.Memories.73
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Como
    Messaggi
    1,558
    Citazione Originariamente Scritto da Serginho Visualizza Messaggio
    Vero e' che gli intoppi furono diversi da quelli che sono capitati stavolta, ma la speculazione giornalistica e' la stessa identica.
    Se non mi sbaglio nell'86 c'era un altro potenziale acquirente oltre Berlusconi e Nardi, si trattava del petroliere Dino Armani e su questo giro di "cordate" i giornali ci marciarono sopra. Inoltre i giornali si inventarono altre situazioni come il fatto che Farina volesse vendere il Milan a 50 miliardi per il valore del parco giocatori e che Berlusconi scappasse a gambe levate (notizia smentita da entrambi tramite comunicato ufficiale).
    Insomma tipiche situazioni da sguazzamento mediatico, storia trita e ritrita
    Confermo..i gruppi interessati al Milan erano tanti....il più tenace era Nardi che vantava crediti importanti e sotto sotto sperava di acquistare il Milan...fece mettere sotto sequestro le azioni di Farina ma poi trovò un accordo con Berlusconi...se non erro rimase per diversi anni vice presidente del Milan..
    Spero che le perplessità che molti dimostrano si rivelino alla fine infondate...certo è che il ''basso profilo'' tenuto dai nuovi acquirenti alimenta i dubbi su questa operazione...ma il tempo passa e la data del closing si avvicina...e dopo non ci sarà più tempo per le supposizioni...
    "A pallone ci possono giocare tutti...a calcio soltanto in pochi." (Arrigo Sacchi)

  6. #15
    Citazione Originariamente Scritto da Old.Memories.73 Visualizza Messaggio
    Confermo..i gruppi interessati al Milan erano tanti....il più tenace era Nardi che vantava crediti importanti e sotto sotto sperava di acquistare il Milan...fece mettere sotto sequestro le azioni di Farina ma poi trovò un accordo con Berlusconi...se non erro rimase per diversi anni vice presidente del Milan..
    Spero che le perplessità che molti dimostrano si rivelino alla fine infondate...certo è che il ''basso profilo'' tenuto dai nuovi acquirenti alimenta i dubbi su questa operazione...ma il tempo passa e la data del closing si avvicina...e dopo non ci sarà più tempo per le supposizioni...
    Nardi fu vice presidente del Milan fino alla morte.
    Era una clausola del contratto di cessione delle azioni del Milan, negoziata da Berlusconi per convincerlo a cedergliele.
    Conosco anche gli importi negoziati e la forma di pagamento, che preferisco non rivelare.
    L'impegno è stato rispettato.
    Mi puzza, ma questa è una mia illazione, che anche la carica di AD di Galliani sia una conseguenza della sua cessione della Elettronica Industriale a SB. Non si spiega altrimenti la pervicacia nel mantenergliela ad onta di tutto.
    Ma tra non molto tutto quanto sopra cadrà nel dimenticatoio: poi parleremo di cinesi e ci saremo liberati delle noie del passato.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.