Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 42
  1. #11
    Citazione Originariamente Scritto da WyllyWonka91 Visualizza Messaggio
    Gli sghei sono una parte... tu pensi che PSG e City continueranno all'infinito? Finché gli arabi si divertono la giostra gira, quando si stuferanno la butteranno come un vecchio giocattolo.
    La diffwrenza la fanno la storia e il progetto. Bisogna PROGAMMARE.
    Ascolta, nel calcio l'importante è vincere, e per vincere ci vogliono i soldi, ovviamente non sto dicendo di buttare 70 mln a calciatore all'anno ma allestire una squadra competitiva che possa in pochi anni dominare in Italia e in Europa. Alla fine è questo quello che ci interessa no? Il progetto giovani, gli italiani ecc... sono tutte scuse per non spendere soldi e per vivacchiare

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #12
    Rimane la storia. Rimangono i trofei, le vittorie , i cicli, le leggende. Occorre portare la storia dentro il nuovo milan nelle figure di maldini, costacurta, baresi, boban, rivera,van basten e trasmettere ai nuovi arrivati cosa era il milan e ,soprattutto, cosa dovrà essere.
    Los de afuera son de palo!!!!

  4. #13
    Senior Member L'avatar di Milanforever26
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    9,597

    Citazione Originariamente Scritto da diavoloINme Visualizza Messaggio
    Rimane la storia. Rimangono i trofei, le vittorie , i cicli, le leggende. Occorre portare la storia dentro il nuovo milan nelle figure di maldini, costacurta, baresi, boban, rivera,van basten e trasmettere ai nuovi arrivati cosa era il milan e ,soprattutto, cosa dovrà essere.
    Concordo in pieno..altro che nano presidente onorario e fester consulente..

    Se vogliamo riprovare certe emozioni e sentirci di nuovo come una volta, al di là delle vittorie, bisogna riportare certi uomini in società..

    Ripartiamo da Maldini e Albertini

  5. #14
    Member L'avatar di Old.Memories.73
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Como
    Messaggi
    1,207
    Ho qulache anno in più di voi e per questo mi permetto (scusatemi) di fare un po d'antologia su cosa vuol dire essere Milanisti

    Negli anni settanta (quando ho cominciato ad interessarmi di calcio) essere Milanisti significava glorificarsi con il passato e soffrire con il presente...lo scudetto della stella non arrivava mai (1979) e la società era in mano a gente poco raccomandabile...ci sono stati persino presidenti rifugiati all'estero pur di schivare le patrie galere..

    Poi sono arrivati i tragici anni ottanta...due retrocessioni in serie b ed un presidente ''truffaldino'' che ha portato la società sull'orlo del fallimento...anni duri credetemi...essere milanisti significava soffrire...ma tanto...

    Poi verso la fine degli stessi è arrivato Silvio Berlusconi...visto da noi tifosi come il Noè che ci avrebbe fatto attraversare le acque...
    Silvio Berlusconi non era solo un facoltoso ''riccone'' ma era anche un'uomo pieno di idee innovative che ha rivoluzionato il calcio...
    S'è affidato a gente ''rivoluzionaria'' come Arrigo Sacchi ed insieme hanno costruito una società ed una squadra che dominava il calcio a livello europeo...ai tempi c'era solo un modello di riferimento per tutti gli altri...ed era il Milan...
    In quei tempi essere Milanisti significava essere risorti...essere tifosi della squadra che anche il più antimilanista degli antimilanisti guardava solo per il piacere di vedere un calcio stellare...

    Poi gli anni novanta...gli anni nei quali in Italia non avevamo concorrenza...un po più di fatica a livello europeo ma il pragmatismo di Fabio Capello aveva i suoi pro ed i suoi contro...ci siamo dovuti accontentare (si fa per dire) di cinque scudetti ed una CL..
    Essere Milanisti dava grandi soddisfazioni

    Gli anni duemila...il declino...all'inizio con una squadra ancora competitiva abbiamo detto ancora la nostra ma purtroppo a livello dirigenziale si sono avvertite le prime crepe....le famose cessioni per risanare i bilanci
    Fino ad arrivare ai giorni nostri...ultimo sussulto con lo scudetto del 2011 e poi l'inesorabile discesa verso il basso...sappiamo come è andata...il disastro è sotto gli occhi di tutti...

    Ora (pare) ci sia all'orizzonte un nuovo cambio a livello proprietario/dirigenziale...come sarà?...cosa succederà?...difficile prevederlo...
    Ma sospratutto...che Milanisti saremo?

    Vedete cari amici....il Milanista si è imborghesito negli ultimi trent'anni ma quelli ''vecchi'' come me non dimenticano le proprie umili origini...non dimenticano quanta sofferenza (sportivamente parlando) hanno dovuto sopportare prima di arrivare in paradiso...
    Per questo siamo pronti ancora una volta ad attraversare le acque...non ci spaventa...perchè è un percorso che abbiamo già fatto...il Milanista è fatto così...sopporta l'inverosimile perchè sa che alla fine si riprenderà quello che è suo...il Milan riosrge...sempre...

  6. #15
    Citazione Originariamente Scritto da Milanforever26 Visualizza Messaggio
    Concordo in pieno..altro che nano presidente onorario e fester consulente..

    Se vogliamo riprovare certe emozioni e sentirci di nuovo come una volta, al di là delle vittorie, bisogna riportare certi uomini in società..

    Ripartiamo da Maldini e Albertini
    Chiediamoci il perchè non abbiamo mai visto in società gente come maldini. Il bayern deve esser il nostro modello : il milan ai milanisti, quelli veri!!! Gente che ha fatto la storia, che ha dato tutto per il milan e che soffre come noi e più di noi a vederlo in questo stato. La fierezza dei Maldini sarà la chiave della nostra rinascita.
    Los de afuera son de palo!!!!

  7. #16
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    1,197
    Citazione Originariamente Scritto da Ciachi Visualizza Messaggio
    Esatto!!!
    Prima eravamo tifosi di un presidente mercenario ed ora (forse) diventeremo tifosi di mercenari che fanno i presidenti!!!
    Esempio perfetto di ciò che succederà.
    Critiche.

  8. #17
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,455
    Io tifo il rosso e il nero. Il discorso che viene fatto non lo capisco davvero, poiché sono almeno 10 anni che stiamo tirando una squadra che non è nemmeno una Roma qualsiasi. liberiamoci di Berlusconi e Galliani e cominciamo a rigoderci il calcio giocato. Se questi non sono i cinesi con i soldi amen, prima o poi verrà qualcun'altro; alla peggio falliremo come Napoli, Fiorentina, Parma, ecc e li saremo davvero un affare anchdi per grandi imprenditori italiani.

  9. #18
    Senior Member L'avatar di wfiesso
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Fiesso d'Artico (VE)
    Messaggi
    5,004
    Io temo che continueremo ad essere tifosi lamentosi e basta, è stato creato un clima troppo ostile dai 2 infami negli ultimi anni, e questo verrà curato solo nel tempo, si spera
    #GallianiVia

    05/08/2016

  10. #19
    Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,455
    Citazione Originariamente Scritto da BossKilla7 Visualizza Messaggio
    Ascolta, nel calcio l'importante è vincere, e per vincere ci vogliono i soldi, ovviamente non sto dicendo di buttare 70 mln a calciatore all'anno ma allestire una squadra competitiva che possa in pochi anni dominare in Italia e in Europa. Alla fine è questo quello che ci interessa no? Il progetto giovani, gli italiani ecc... sono tutte scuse per non spendere soldi e per vivacchiare
    No, sbagli. Io penso che a molti sarebbe interessanti un PROGETTO SERIO con giovani italiani. ma le due parole "progetto" e "serio" non potevano più convivere con questa dirigenza...

  11. #20
    Senior Member L'avatar di wfiesso
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Località
    Fiesso d'Artico (VE)
    Messaggi
    5,004
    Citazione Originariamente Scritto da Old.Memories.73 Visualizza Messaggio
    Ho qulache anno in più di voi e per questo mi permetto (scusatemi) di fare un po d'antologia su cosa vuol dire essere Milanisti

    Negli anni settanta (quando ho cominciato ad interessarmi di calcio) essere Milanisti significava glorificarsi con il passato e soffrire con il presente...lo scudetto della stella non arrivava mai (1979) e la società era in mano a gente poco raccomandabile...ci sono stati persino presidenti rifugiati all'estero pur di schivare le patrie galere..

    Poi sono arrivati i tragici anni ottanta...due retrocessioni in serie b ed un presidente ''truffaldino'' che ha portato la società sull'orlo del fallimento...anni duri credetemi...essere milanisti significava soffrire...ma tanto...

    Poi verso la fine degli stessi è arrivato Silvio Berlusconi...visto da noi tifosi come il Noè che ci avrebbe fatto attraversare le acque...
    Silvio Berlusconi non era solo un facoltoso ''riccone'' ma era anche un'uomo pieno di idee innovative che ha rivoluzionato il calcio...
    S'è affidato a gente ''rivoluzionaria'' come Arrigo Sacchi ed insieme hanno costruito una società ed una squadra che dominava il calcio a livello europeo...ai tempi c'era solo un modello di riferimento per tutti gli altri...ed era il Milan...
    In quei tempi essere Milanisti significava essere risorti...essere tifosi della squadra che anche il più antimilanista degli antimilanisti guardava solo per il piacere di vedere un calcio stellare...

    Poi gli anni novanta...gli anni nei quali in Italia non avevamo concorrenza...un po più di fatica a livello europeo ma il pragmatismo di Fabio Capello aveva i suoi pro ed i suoi contro...ci siamo dovuti accontentare (si fa per dire) di cinque scudetti ed una CL..
    Essere Milanisti dava grandi soddisfazioni

    Gli anni duemila...il declino...all'inizio con una squadra ancora competitiva abbiamo detto ancora la nostra ma purtroppo a livello dirigenziale si sono avvertite le prime crepe....le famose cessioni per risanare i bilanci
    Fino ad arrivare ai giorni nostri...ultimo sussulto con lo scudetto del 2011 e poi l'inesorabile discesa verso il basso...sappiamo come è andata...il disastro è sotto gli occhi di tutti...

    Ora (pare) ci sia all'orizzonte un nuovo cambio a livello proprietario/dirigenziale...come sarà?...cosa succederà?...difficile prevederlo...
    Ma sospratutto...che Milanisti saremo?

    Vedete cari amici....il Milanista si è imborghesito negli ultimi trent'anni ma quelli ''vecchi'' come me non dimenticano le proprie umili origini...non dimenticano quanta sofferenza (sportivamente parlando) hanno dovuto sopportare prima di arrivare in paradiso...
    Per questo siamo pronti ancora una volta ad attraversare le acque...non ci spaventa...perchè è un percorso che abbiamo già fatto...il Milanista è fatto così...sopporta l'inverosimile perchè sa che alla fine si riprenderà quello che è suo...il Milan riosrge...sempre...
    Tanta stima e rispetto
    #GallianiVia

    05/08/2016

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.