Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito!
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    Junior Member L'avatar di mistergao
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Rho
    Messaggi
    967

    Breve bilancio dei giocatori usciti negli ultimi 30 anni dal vivaio

    Sembra che finalmente il vivaio del Milan stia tornando agli antichi fasti, per cui mi sono messo a spulciare nelle statistiche, cercando di capire l’andamento del vivaio nel corso degli ultimi anni. Ho preso in considerazione i dati dai giocatori nati negli anni ’60 in poi, i quali hanno quindi debuttato in serie A dagli anni ’80, diciamo nell’era del “calcio moderno”, quindi con investimenti sempre più importanti e sempre più giocatori stranieri, prendere in considerazione io giocatori nati prima non era così sensato, in quanto il mondo del calcio era davvero troppo distante da quello dei giorni d’oggi.
    Nel riassunto che trovate sotto vedrete, decennio per decennio, elencati i giocatori che hanno accumulato (o che ragionevolmente accumuleranno) un significativo numero di partite in rossonero e che sono transitati dal nostro vivaio. Giocatori come Paloschi, Darmian o Marzoratti, ad esempio, hanno giocato così poco in prima squadra che non li conto.
    Gli eventuali rimpianti sono quei giocatori buoni, ma che abbiamo lasciato perdere.

    Nati negli anni ’60:
    Icardi, Filippo Galli ed Evani (1963)
    Costacurta (1966)
    Maldini (1968), ma dello stesso anno al limite ci sarebbe anche Stroppa
    Eventuali rimpianti: Pessotto (1970) e Fuser (1968)

    E’ un po’ il decennio d’oro delle giovanili rossonere, giocatori fortissimi finiti tutti almeno in Uder-21, con il rimpianto di avere lasciato andare Pessotto troppo presto, ma davanti aveva dei mostri sacri, dunque difficilmente avrebbe potuto trovare spazio. Anche Fuser a me non dispiaceva.

    Nati negli anni ‘70
    Albertini (1971)
    Brocchi ed Oddo (1976)
    Ambrosini* (1977)
    Eventuali rimpianti: Cudicini (1973) e Coco (1977)

    I giocatori usciti dal vivaio diminuiscono in numero e la loro qualità scende. Albertini è l’unico davvero fortissimo, Brocchi ed Oddo sono giocatori utili nel turnover di una squadra comunque forte. Nella lista ho inserito Ambrosini, che in effetti non è cresciuto nel vivaio del Milan, ma in quello del Cesena, però è arrivato da noi che aveva 18 anni, per cui qualche partita con la Primavera se l’è giocata, tanto da poterlo considerare, almeno parzialmente, fatto in casa. Pochi rimpianti in questo decennio, forse solo Cudicini, che come portiere non era malvagio e ha fatto la sua degna carriera e, al limite (ma proprio al limite) Coco, però più per come ha buttato la sua carriera che non per altro.

    Nati negli anni’80
    Antonini (1982)
    Abate (1986)
    Antonelli (1987)
    Eventuali rimpianti Astori (1977), Darmian ed Aubameyang (1989)

    Decennio strano, nel quale diamo l’idea di esserci tenuti i peggiori. Antonini non era nulla di che, Abate lo conosciamo fin troppo bene, Antonelli secondo me non è male, ma è un po’ fragile ed è arrivato da noi tardi. Ci siamo lasciati scappare Astori, non certo un leader difensivo ma migliore di tanti centrali visti negli ultimi cinque-dieci anni, Darmian, che ad Abate mangia in testa e, soprattutto, Aubameyang.

    Nati negli anni ‘90
    De Sciglio (1992)
    Niang *(1994)
    Calabria (1996)
    Locatelli (1998)
    Donnarumma (1999)

    Per Niang vale lo stesso discorso fatto per Ambrosini, per cui lo si può considerare parzialmente made in Milanello. Il salto rispetto al decennio precedente è notevole, speriamo che i ragazzi mantengano le promesse e che non facciano come De Sciglio, ormai da troppo tempo altalenante.

    La lettura che do a questi dati è la seguente: per una ventina anni (diciamo dalla fine degli anni ’80 alla fine degli anni zero) il Milan ha lasciato perdere il vivaio, investendo poco e lasciando perdere giocatori importanti. Probabilmente un decennio come quello dei giocatori nati negli anni ’60 è irripetibile, perché non basta investire, ma ci vuole anche tanta fortuna. Speriamo davvero che i ragazzi degli anni ’90 possano fare bene e speriamo anche che la nuova dirigenza continui ad investire in questo settore strategico della squadra.

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    513
    Miccoli giocò un paio d'anni nelle giovanili, Elber?? E anche Toldo

  4. #3

    Ci furono anni (15 o più) nei quali il settore giovanile veniva mandato avanti solo perchè andava fatto. Si procedeva per inerzia e senza voglia ma solo perchè, ripeto, il milan doveva avere una sua formazione 'primavera' come tutta la trafila.
    Ricordo molte interviste negli anni '90 a galliani nelle quali gli si chiedeva perchè non venivano fuori ragazzi interessanti dal settore giovanile e lui rispondeva, lo ricordo come se fosse oggi, che il settore giovanile è superato e che non serve perchè il mercato era cambiato. Quando si dice lungimiranza!!!
    Sicuramente in quegli anni le risorse economiche erano tali che era più comodo/semplice far la spesa in casa altrui.
    Ma la logica della cicala negli anni paga pegno a dispetto di quella della formichina operosa.
    Los de afuera son de palo!!!!

  5. #4
    È ancora presto per giudicare il valore dei giocatori nati negli anni 90' ma negli anni 60' il fenomeno era Maldini, di questa generazione forse Donnarumma.

  6. #5
    Junior Member L'avatar di Old.Memories.73
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Como
    Messaggi
    970
    Piccola precisazione...Diego Fuser non è mai passato dal settore giovanile del Milan...ha fatto la trafila nel Torino e da li è stato acquistato
    "A pallone ci possono giocare tutti...a calcio soltanto in pochi." (Arrigo Sacchi)

  7. #6
    Il vero spartiacque è la fine degli anni '80-inizio '90, succedono due fatti. Il primo è generale: apertura senza limiti agli stranieri. Il secondo riguarda noi ed è decisivo: Berlusconi e la sua capacità finanziaria. Si vede bene dall'elenco dei nomi nel post di mistergao. Aggiungerei solo al primo gruppo Baresi che è del 1960 e Albertini che era già nel settore giovanile nel 1985 (prima dell'arrivo di Berlusconi). Questo era il modello anche dei decenni precedenti (ad esempio, per chi li ricorda solo per citare i principali: Trapattoni, Salvadore, Lodetti, Prati, Collovati, Battistini, ecc.). Dopo si potevano comprare tutti i giovani degli altri appena arrivati in serie A (Borgonovo, Simone, Fuser, Panucci) e anche da altri campionati (Elber), senza bisogno di investire nel nostro settore giovanile. Finita la fase dello strapotere finanziario sono cominciati i guai e l'inversione di strategia è stata tardiva. Ora sembra si vedano segnali promettenti di quell'inversione con la generazione 1998-1999.

  8. #7
    quanta euforia per il momento attuale..

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    15,946
    Sulla quantità siamo migliorati moltissimo negli ultimi anni

    Petagna Valoti Fossati Verdi Darmian Cristante Crociata Merkel Modic Ganz, niente di che ma tutti giocatori veri

    Secondo me si sta lavorando bene


    PS: Hai scordato Foggia e Borriello
    Di Stefano e Furio Fedele voglio farlo anche io il giornalista come fate voi, a chi devo chiedere?

    #FILTRAPESSIMISMO #AspettandoADEBAYOR

  10. #9
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    529
    niang, calabria , locatelli e donnarumma potrebbero formare un ottima spina dorsale per il milan del futuro, le condizioni le sappiamo già.

  11. #10
    Gli unici che mi sembra possano diventare forti sono Calabria ed ovviamente Donnarumma. De Sciglio credo ancora che possa essere un buon gregario in una grande squadra

    Darmian e Aubameyang grandissimi rimpianti..

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.