Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 119 di 166 PrimaPrima ... 1969109117118119120121129 ... UltimaUltima
Risultati da 1,181 a 1,190 di 1656

Discussione: Boateng

  1. #1181
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    14,768
    Citazione Originariamente Scritto da Dumbaghi Visualizza Messaggio
    Un ragazzo di talento con poca testa che ha fatto un bel Mondiale, e Robinho prima del Milan quante cose buone ha fatto ? Zero, un flop.
    robinho prima del milan ha giocato nel city nel real madrid ed erano diventato capitano della nazionale brasiliana, con i verdeoro ha fatto sempre bene, poi se si vuole negare la realtà facciamo pure..boateng giocava a stento in squadre medio basse, prima che facesse quel mondiale

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #1182
    2515
    Ospite
    a madrid e al city ha fatto allegramente vomitare infatti.

  4. #1183
    Senior Member L'avatar di pennyhill
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Capo Boeo
    Messaggi
    5,310
    Citazione Originariamente Scritto da Superdinho80 Visualizza Messaggio
    robinho prima del milan ha giocato nel city nel real madrid ed erano diventato capitano della nazionale brasiliana, con i verdeoro ha fatto sempre bene, poi se si vuole negare la realtà facciamo pure..boateng giocava a stento in squadre medio basse, prima che facesse quel mondiale
    Diciamo che se si guarda la carriera di Robinho in base alle promesse, allora ha fatto molto meno di quanto ci si aspettava. Poi cose buone (alternate soprattutto a momenti bui, va detto) è riuscito a mostrarle ovunque, anche al Real. Con Capello per esempio il rapporto non era dei migliori (lo dichiarò anche pubblicamente), e il ragazzo non giocava quasi mai. Poi nelle ultime 10 giornate Capello si decise a metterlo dentro, e il ragazzo offrì grandi prestazioni , contribuendo con gol e lavoro in fase di non possesso alla rimonta del Real che vinse la Liga. Con Schuster stesso discorso, un po’ meglio, ma sempre discontinuo.
    Al City non vedo che avrebbe dovuto fare di più, avete presente in che City giocava? La squadra che vinse il titolo 3 anni dopo, avrà avuto due o tre giocatori già presenti ai tempi di Robinho. Poi ha dimostrato i suoi limiti caratteriali nel voler tornare in Brasile.
    Non fosse stato sulla bocca di tutti fin da quando era minorenne, la carriera di Robinho si potrebbe anche definire sufficiente, ma le premesse erano altre, e di alto livello, certo, sempre meglio di Diego ha fatto.

  5. #1184
    Senior Member L'avatar di pennyhill
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Capo Boeo
    Messaggi
    5,310
    Citazione Originariamente Scritto da Dumbaghi Visualizza Messaggio
    Beh dai tra il Boateng dell'Herta e quello del Milan c'è stata una crescita, davvero non capisco chi dice che ha fatto un brutto 2010/2011, ha giocato poco per problemi fisici ma è stata una gran bella stagione, gol pesanti e ottime prestazioni quasi sempre.
    Va detto che regredire era impossibile , poteva soltanto crescere il livello delle prestazioni, perchè Boateng prima di arrivare al Milan veniva da tre anni in cui aveva giocato poco o nulla.

  6. #1185
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Citazione Originariamente Scritto da pennyhill Visualizza Messaggio
    Diciamo che se si guarda la carriera di Robinho in base alle promesse, allora ha fatto molto meno di quanto ci si aspettava. Poi cose buone (alternate soprattutto a momenti bui, va detto) è riuscito a mostrarle ovunque, anche al Real. Con Capello per esempio il rapporto non era dei migliori (lo dichiarò anche pubblicamente), e il ragazzo non giocava quasi mai. Poi nelle ultime 10 giornate Capello si decise a metterlo dentro, e il ragazzo offrì grandi prestazioni , contribuendo con gol e lavoro in fase di non possesso alla rimonta del Real che vinse la Liga. Con Schuster stesso discorso, un po’ meglio, ma sempre discontinuo.
    Al City non vedo che avrebbe dovuto fare di più, avete presente in che City giocava? La squadra che vinse il titolo 3 anni dopo, avrà avuto due o tre giocatori già presenti ai tempi di Robinho. Poi ha dimostrato i suoi limiti caratteriali nel voler tornare in Brasile.
    Non fosse stato sulla bocca di tutti fin da quando era minorenne, la carriera di Robinho si potrebbe anche definire sufficiente, ma le premesse erano altre, e di alto livello, certo, sempre meglio di Diego ha fatto.
    vero...ha deluso perchè veniva considerato l'erede di Pelè...ora non so se era convinto di esserlo
    https://mmacornerblog.wordpress.com

  7. #1186
    2515
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Fabry_cekko Visualizza Messaggio
    vero...ha deluso perchè veniva considerato l'erede di Pelè...ora non so se era convinto di esserlo
    pelè ha definito il proprio erede cani e porci, che poi per me pelè non può nemmeno baciare i piedi a van basten e a tanti altri giocatori europei che hanno avuto il coraggio di confrontarsi col vero calcio. Rendiamoci conto che giocatori europei a 37 anni fanno vincere ancora i campionati in brasile, dove il livello difensivo è cresciuto ENORMEMENTE, ai tempi di pelé i difensori non esistevano neanche, erano rivoltanti.

  8. #1187
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    927
    Citazione Originariamente Scritto da 2515 Visualizza Messaggio
    pelè ha definito il proprio erede cani e porci, che poi per me pelè non può nemmeno baciare i piedi a van basten e a tanti altri giocatori europei che hanno avuto il coraggio di confrontarsi col vero calcio. Rendiamoci conto che giocatori europei a 37 anni fanno vincere ancora i campionati in brasile, dove il livello difensivo è cresciuto ENORMEMENTE, ai tempi di pelé i difensori non esistevano neanche, erano rivoltanti.
    Pelè fece il bello e il cattivo tempo in almeno due mondiali

  9. #1188
    Senior Member L'avatar di pennyhill
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Capo Boeo
    Messaggi
    5,310
    Citazione Originariamente Scritto da 2515 Visualizza Messaggio
    pelè ha definito il proprio erede cani e porci, che poi per me pelè non può nemmeno baciare i piedi a van basten e a tanti altri giocatori europei che hanno avuto il coraggio di confrontarsi col vero calcio. Rendiamoci conto che giocatori europei a 37 anni fanno vincere ancora i campionati in brasile, dove il livello difensivo è cresciuto ENORMEMENTE, ai tempi di pelé i difensori non esistevano neanche, erano rivoltanti.
    IMHO la vera differenza è un'altra, non la crescita del livello difensivo o altro, oggi in Europa si viaggia a ben altri ritmi, mentre ai tempi di Pelé tutta questa differenza non era così evidente, si passeggiava tutti quanti allegramente su e giù per il campo, italiani, brasiliani o bulgari.
    Non a caso, quando è arrivata la rivoluzione dell’Ajax, dell’Olanda del calcio totale, quando i ritmi sono saliti, il Brasile è sparito per un po’ dalla cartina del grande calcio, e ha dovuto aspettare 24 anni per tornare a vincere un Mondiale, perché mentre il calcio progrediva, loro erano rimasti indietro di decenni, e i campioni non potevano più permettersi di restare in Brasile, perché era un calcio troppo diverso.
    Pelé o Garrincha, in Europa avrebbero dominato come riusciva ad Altafini, Julinho, Jair e quei pochi che all’epoca erano un’eccezione, visto che spesso arrivando in Europa perdevi la nazionale.

    Chiudo OT.

  10. #1189
    Bannato
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    14,768
    Citazione Originariamente Scritto da 2515 Visualizza Messaggio
    pelè ha definito il proprio erede cani e porci, che poi per me pelè non può nemmeno baciare i piedi a van basten e a tanti altri giocatori europei che hanno avuto il coraggio di confrontarsi col vero calcio. Rendiamoci conto che giocatori europei a 37 anni fanno vincere ancora i campionati in brasile, dove il livello difensivo è cresciuto ENORMEMENTE, ai tempi di pelé i difensori non esistevano neanche, erano rivoltanti.
    gli unici giocatori che pele ha definito i suoi eredi sono stati prima robinho e ora neymar, scoperti quando ancora erano dei bambini e portati al santos

  11. #1190
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Citazione Originariamente Scritto da pennyhill Visualizza Messaggio
    IMHO la vera differenza è un'altra, non la crescita del livello difensivo o altro, oggi in Europa si viaggia a ben altri ritmi, mentre ai tempi di Pelé tutta questa differenza non era così evidente, si passeggiava tutti quanti allegramente su e giù per il campo, italiani, brasiliani o bulgari.
    Non a caso, quando è arrivata la rivoluzione dell’Ajax, dell’Olanda del calcio totale, quando i ritmi sono saliti, il Brasile è sparito per un po’ dalla cartina del grande calcio, e ha dovuto aspettare 24 anni per tornare a vincere un Mondiale, perché mentre il calcio progrediva, loro erano rimasti indietro di decenni, e i campioni non potevano più permettersi di restare in Brasile, perché era un calcio troppo diverso.
    Pelé o Garrincha, in Europa avrebbero dominato come riusciva ad Altafini, Julinho, Jair e quei pochi che all’epoca erano un’eccezione, visto che spesso arrivando in Europa perdevi la nazionale.

    Chiudo OT.
    ottima riflessione Penny complimenti...questo conferma anche che i Brasiliani tecnicamente erano i numeri 1 al Mondo
    https://mmacornerblog.wordpress.com

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.