Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,393

    Berlusconi e il Trust Mediolanum. Ostacolo al mercato del Milan?

    L’ ombra di un trust non lascia tranquillo neanche il Milan. In queste ore Silvio Berlusconi, attraverso i suoi legali, ha fatto ricorso contro il provvedimento di Bankitalia del 7 ottobre scorso che gli intimava di cedere il 20% delle quote detenute in Mediolanum (ora ha il 30%) in conseguenza dell’«onorabilità» persa per frode fiscale. I suoi legali eccepiscono che la condanna per l’acquisizione dei diritti tv di Mediaset è precedente all’aprile scorso quando è entrata in vigore la legge sui conglomerati finanziari che lo mette in fuorigioco. Perché la virata del presidente del Milan che pur nei mesi scorsi aveva assecondato il percorso di conferimento delle quote in un trust indipendente in attesa della vendita entro 30 mesi? Ha pesato in maniera rilevante l’orientamento di palazzo Koch su come cristallizzare i ricchi dividendi garantiti dalla banca gestita da Ennio Doris. La strada legale è ancora lunga. C’è addirittura l’idea di trascinare il caso davanti alla Corte di Giustizia europea. Intanto giovedì il cda di Fininvest ha deciso di completare l’iter per la costituzione del trust, nonostante la contemporanea richiesta di una proroga per il via a questa procedura. LA FAMIGLIA In questa partita sono indirettamente chiamati in causa anche gli eredi di Silvio: Marina, Piersilvio, Barbara,
    Eleonora e Luigi. Sullo sfondo c’è sempre la delicata questione della suddivisione dei beni tra i figli. L’ex Cavaliere tende sempre a rinviare questa importante mossa. E di riflesso ciò incide sulla liquidità della cassaforte di famiglia. L’attuale fetta in Mediolanum viene valutata intorno al miliardo di euro ma soprattutto è il polmone finanziario della holding di via Paleocapa, in considerazione del fatto che le altre attività non abbondano in utili. Peraltro in estate anche Barbara (con Eleonora e Luigi) ha dovuto chiudere i conti di Happyprice, una società che vendeva coupon scontati su internet. SCENARIO E questa querelle non può che condizionare le mosse del proprietario rossonero nel calcio. L’ultimo rosso di bilancio di 70 milioni ha comportato un ripianamento, dovuto in gran parte alla mancata qualificazione in Champions League. Si capisce bene, allora, come in questi giorni di mercato il presidente milanista sia sempre più combattuto. La voglia di rinforzare la squadra è temperata dalle difficoltà concomitanti. Ora più di prima.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    Al di la di questa vicenda, è da almeno un decennio che Marina su tutti chiede insistentemente al padre di vendere il Milan, considerata una tassa, una spesa, uno sfizio inutile in questi anni di serie difficoltà economiche. Silvio non vuole vendere, ma ha palesemente dovuto rinunciare a buttar li denaro, da li parte la storia dell'autofinanziamento.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Underhill84
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Livorno
    Messaggi
    8,441
    ma cosa aspetta a vendere ormai solo il suo circo di lecchini gli fa credere che il Milan gli renda onore... ma il mondo intero la pensa diversamente. Ormai il Milan è un peso per lui, ma peggio ancora lui è un peso per il Milan
    "Più che una società sembrate una telenovela, in pochi mesi state offuscando i successi di un'era".

    Il Milan è morto - Galliani è il suo cancro

  5. #4
    È chiaro che la situazione diventa ogni giorno più insostenibile perché appunto lui non può più aiutare il Milan e viceversa.Una umile presa di coscienza è quello che tutti auspicheremmo.Altrimenti non ci resta che aspettare il naturale svolgersi delle cose,ma lì le tempistiche potrebbero anche essere piuttosto lunghe,e non so quanto tempo rimanga ancora prima di affondare definitivamente.
    Il rosso e il nero,due colori comuni,una passione unica!
    #WeAreACMilan

    "Ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare!" (Tiziano Ferro ai milanisti)

    #Lanuovaeraèqui #Vivalesocietànormali

    "Digo lo que pienso,tómame como soy. No intentes amarrarme, ni dominarme, yo soy quien elige como equivocarme."
    (Shakira)

  6. #5
    Senior Member L'avatar di AntaniPioco
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Sanremo
    Messaggi
    7,998
    ne parlavano l'altra sera a sportitalia

  7. #6
    Senior Member L'avatar di 666psycho
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    10,500
    l'unica via e che la vita faccia il suo corso..poi la famiglia farà il resto..
    #GallianiVia #MAIUNAGIOIA!
    Inutile discutere con gli ignoranti, meglio ignorarli...

  8. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    L’ ombra di un trust non lascia tranquillo neanche il Milan. In queste ore Silvio Berlusconi, attraverso i suoi legali, ha fatto ricorso contro il provvedimento di Bankitalia del 7 ottobre scorso che gli intimava di cedere il 20% delle quote detenute in Mediolanum (ora ha il 30%) in conseguenza dell’«onorabilità» persa per frode fiscale. I suoi legali eccepiscono che la condanna per l’acquisizione dei diritti tv di Mediaset è precedente all’aprile scorso quando è entrata in vigore la legge sui conglomerati finanziari che lo mette in fuorigioco. Perché la virata del presidente del Milan che pur nei mesi scorsi aveva assecondato il percorso di conferimento delle quote in un trust indipendente in attesa della vendita entro 30 mesi? Ha pesato in maniera rilevante l’orientamento di palazzo Koch su come cristallizzare i ricchi dividendi garantiti dalla banca gestita da Ennio Doris. La strada legale è ancora lunga. C’è addirittura l’idea di trascinare il caso davanti alla Corte di Giustizia europea. Intanto giovedì il cda di Fininvest ha deciso di completare l’iter per la costituzione del trust, nonostante la contemporanea richiesta di una proroga per il via a questa procedura. LA FAMIGLIA In questa partita sono indirettamente chiamati in causa anche gli eredi di Silvio: Marina, Piersilvio, Barbara,
    Eleonora e Luigi. Sullo sfondo c’è sempre la delicata questione della suddivisione dei beni tra i figli. L’ex Cavaliere tende sempre a rinviare questa importante mossa. E di riflesso ciò incide sulla liquidità della cassaforte di famiglia. L’attuale fetta in Mediolanum viene valutata intorno al miliardo di euro ma soprattutto è il polmone finanziario della holding di via Paleocapa, in considerazione del fatto che le altre attività non abbondano in utili. Peraltro in estate anche Barbara (con Eleonora e Luigi) ha dovuto chiudere i conti di Happyprice, una società che vendeva coupon scontati su internet. SCENARIO E questa querelle non può che condizionare le mosse del proprietario rossonero nel calcio. L’ultimo rosso di bilancio di 70 milioni ha comportato un ripianamento, dovuto in gran parte alla mancata qualificazione in Champions League. Si capisce bene, allora, come in questi giorni di mercato il presidente milanista sia sempre più combattuto. La voglia di rinforzare la squadra è temperata dalle difficoltà concomitanti. Ora più di prima.
    La spartizione dell'eredità di famiglia è l'unico vero ostacolo alla cessione totale del Milan. Noi siamo qui a lamentarci e a sperare in qualcosa di migliore, quando ai piani alti fanno ben altri ragionamenti.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  9. #8
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    Citazione Originariamente Scritto da 666psycho Visualizza Messaggio
    l'unica via e che la vita faccia il suo corso..poi la famiglia farà il resto..
    Sicuro, quando le decisioni forti andranno in mano a Marina e Piersilvio il Milan è venduto, non c'è Barbarella che tenga.

  10. #9
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,198
    Tutto L impero a rotoli ... È un re Mida al contrario ... Tutto quello che tocca va a prostitute .... Vendi che non hai i soldi per mantenere il Milan..
    Gattuso : " il giorno che arrivò Kaka a Milanello ci guardammo tutti in faccia chiedendoci chi fosse quello sfigato con gli occhialini ,due ore dopo iniziammo la partitella. Primo pallone toccato da Kaka mi salta come nulla fosse arriva davanti a Nesta si sposta la palla e spara un missile all incrocio dei pali. Che ci crediate o meno in quel momento capii che avremmo rivinto la Champions guidati da quello sfigato con gli occhialini "

  11. #10
    Senior Member L'avatar di Fabry_cekko
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,791
    Meglio così. Più ci sono guai per lui e più aumentnao le possibilità di vendita.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.