Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,151

    Barbara:"San Siro non basta più. In Italia troppa litigiosità".

    Barbara Berlusconi, che domani sera, Lunedì 29 Settembre 2014, sarà in onda su Rai 1 alle ore 23,30 intervistata da Duilio Giammaria nel corso di "Petrolio", parla del Milan e del calcio italiano. Ecco, di seguito, un'anticipazione dell'intervista:

    "San Siro è uno stadio meraviglioso nel quale c'è la storia del Milan. Ma oggi non basta più. Gli stadi hanno bisogno di servizi diversi, devono restare aperti 7 giorni su 7 e non solo il giorno della partita. Però le difficoltà in Italia sono tantissime, a cominciare dal sostegno economico da parte dello Stato, della Regione e dei Comuni. Il problema principale del calcio italiano è la litigiosità. Si perde tempo a dividersi e a litigare. Il modello da seguire è la Germania che dopo l'Europe fallito nel 2000 ha cambiato tutto. Nel calcio italiano si proteggono posizioni e ruoli. Il desiderio di restare ancorati alle poltrone prevale su quello del rinnovamento".
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,118
    Premesso che Barbara non mi fa impazzire per certe cose che ha fatto, quello che ha detto in questa occasione è tutto giusto.
    La Juventus ha potuto creare lo stadio per certe condizioni favorevoli, ma è davvero un'impresa per un club italiano crearsi il proprio impianto.

  4. #3
    Se San Siro non basta più, convinci tuo padre a tirar fuori la grana per uno stadio nuovo. Ci siamo fatti passare anche da Roma e Udinese.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  5. #4
    Junior Member L'avatar di Juventino30
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    623
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Barbara Berlusconi, che domani sera, Lunedì 29 Settembre 2014, sarà in onda su Rai 1 alle ore 23,30 intervistata da Duilio Giammaria nel corso di "Petrolio", parla del Milan e del calcio italiano. Ecco, di seguito, un'anticipazione dell'intervista:

    "San Siro è uno stadio meraviglioso nel quale c'è la storia del Milan. Ma oggi non basta più. Gli stadi hanno bisogno di servizi diversi, devono restare aperti 7 giorni su 7 e non solo il giorno della partita. Però le difficoltà in Italia sono tantissime, a cominciare dal sostegno economico da parte dello Stato, della Regione e dei Comuni. Il problema principale del calcio italiano è la litigiosità. Si perde tempo a dividersi e a litigare. Il modello da seguire è la Germania che dopo l'Europe fallito nel 2000 ha cambiato tutto. Nel calcio italiano si proteggono posizioni e ruoli. Il desiderio di restare ancorati alle poltrone prevale su quello del rinnovamento".
    Alla signorina risponderei che uno che protegge "posizioni e ruoli" nel calcio italiano ce l'ha in casa e si chiama Galliani. Se non riesce a toglierselo da dentro casa sua, cosa vuol mettere gli occhi sul "calcio italiano" e lamentarsene? Ci viene a parlare di modelli? Ma se il Milan ha appoggiato Tavecchio e Lotito, che di due non ne fanno mezzo di dirigente proiettato al futuro. Perchè non ha votato come Juve e Roma, se l'è chiesto? Chi è che difende "posizioni e ruoli"? Qualcuno aggiorni la figlia del padrone.

  6. #5
    Senior Member L'avatar di Dumbaghi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    20,613
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Barbara Berlusconi, che domani sera, Lunedì 29 Settembre 2014, sarà in onda su Rai 1 alle ore 23,30 intervistata da Duilio Giammaria nel corso di "Petrolio", parla del Milan e del calcio italiano. Ecco, di seguito, un'anticipazione dell'intervista:

    "San Siro è uno stadio meraviglioso nel quale c'è la storia del Milan. Ma oggi non basta più. Gli stadi hanno bisogno di servizi diversi, devono restare aperti 7 giorni su 7 e non solo il giorno della partita. Però le difficoltà in Italia sono tantissime, a cominciare dal sostegno economico da parte dello Stato, della Regione e dei Comuni. Il problema principale del calcio italiano è la litigiosità. Si perde tempo a dividersi e a litigare. Il modello da seguire è la Germania che dopo l'Europe fallito nel 2000 ha cambiato tutto. Nel calcio italiano si proteggono posizioni e ruoli. Il desiderio di restare ancorati alle poltrone prevale su quello del rinnovamento".
    Parole giustissime, fantastiche.


    Certo che è incredibile che sia la figlia di tale Berlusconi Silvio a parlare di poltrone e di ancore.

  7. #6
    Bannato
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    103
    Citazione Originariamente Scritto da Dumbaghi Visualizza Messaggio
    Parole giustissime, fantastiche.


    Certo che è incredibile che sia la figlia di tale Berlusconi Silvio a parlare di poltrone e di ancore.
    ahahahaha vero, da che pulpito viene la predica!!!!!

    che poi la signorina dovrebbe anche ricordarsi le modalità con cui non fece arrivare Tevez al Milan(si, proprio quello che sta segnando a raffica ogni partita da inizio campionato).

    se c è qualcuno/qualcuna che non dovrebbe parlare di poltrone e raccomandazioni quella dovrebbe essere proprio LEI.

    con che faccia dice certe cose ci vuole coraggio.

  8. #7
    Senior Member L'avatar di Super_Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    23,104
    Mamma mia , assurdo che sia un Berlusconi a dire una cosa del genere . Il padre e Galliani sono i capostipoti dell immobilismo del clientelismo e degli " amici degli amici " .

    Cmq si , barbarella ha pienamente ragione .

  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,118
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Se San Siro non basta più, convinci tuo padre a tirar fuori la grana per uno stadio nuovo. Ci siamo fatti passare anche da Roma e Udinese.
    Non è questione solo di soldi.
    Ci sono problemi burocratici e non solo. Ad esempio il comune di Milano è restio a consentire l'ampliamento di San Siro. In altre aree ci sono problemi analoghi (concedono un pezzo di terreno, ma non oltre) e anche parlando di soldi vengono chieste cifre assurde (non ci sarà nulla da stupirsi se il futuro stadio del Milan costerà più dell'Allianz Arena).
    Aprire uno stadio in Italia è difficile, e lo è ancora di più a Milano.

  10. #9
    Citazione Originariamente Scritto da Aron Visualizza Messaggio
    Non è questione solo di soldi.
    Ci sono problemi burocratici e non solo. Ad esempio il comune di Milano è restio a consentire l'ampliamento di San Siro. In altre aree ci sono problemi analoghi (concedono un pezzo di terreno, ma non oltre) e anche parlando di soldi vengono chieste cifre assurde (non ci sarà nulla da stupirsi se il futuro stadio del Milan costerà più dell'Allianz Arena).
    Aprire uno stadio in Italia è difficile, e lo è ancora di più a Milano.
    dai, abbiamo un presidente/politico che si trova da anni in parlamento con un partito che ha fatto tutto quello che chiedeva il suo leader. Per non parlare del presidente della Regione, anch'egli amico di Silvio e tifoso milanista. Se avessimo realmente voluto, avremmo uno stadio già da un pezzo. Il problema principale sono solo i soldi. La burocrazia nel nostro caso è l'ultimo dei problemi.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  11. #10
    Citazione Originariamente Scritto da Juventino30 Visualizza Messaggio
    Alla signorina risponderei che uno che protegge "posizioni e ruoli" nel calcio italiano ce l'ha in casa e si chiama Galliani. Se non riesce a toglierselo da dentro casa sua, cosa vuol mettere gli occhi sul "calcio italiano" e lamentarsene? Ci viene a parlare di modelli? Ma se il Milan ha appoggiato Tavecchio e Lotito, che di due non ne fanno mezzo di dirigente proiettato al futuro. Perchè non ha votato come Juve e Roma, se l'è chiesto? Chi è che difende "posizioni e ruoli"? Qualcuno aggiorni la figlia del padrone.
    Ci ha provato a cacciarlo Galliani, ma non è andata bene(purtroppo)

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.