Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 43

  1. #1
    Renegade
    Ospite

    Ancelotti: ''Nessuno ha capito Seedorf.''

    In un'intervista a Repubblica Carlo Ancelotti, tecnico del Real Madrid, si è raccontato a 360°, parlando anche del Milan e dei suoi ex calciatori: ''La crisi del Milan è transitoria. Berlusconi è tifoso da quand'era piccolo. Altri come i presidenti del PSG e del Chelsea lo sono solo da quando hanno acquistato il Club. Un mio ritorno in Italia? Solo al Milan, per allenarlo nuovamente. I miei ex calciatori? Non avrei mai pensato a Rino, Pippo e Clarence come allenatori. Se hanno preso qualcosa da me mi fa piacere. Seedorf? Subentrare a stagione in corso è la cosa più difficile. Comunque nessuno ha capito Clarence. Lui ha cercato di incidere in un ambiente che rifiuta categoricamente il cambiamento. Seedorf voleva semplicemente che il Milan tornasse agli antichi fasti o che almeno ci provasse. Gli auguro comunque il meglio ed il mio stesso fiuto. A chi ero più legato? Rino Gattuso era come un fratello per me, nonostante fossi il suo allenatore. A lui ho confidato cose che non ho mai detto a nessuno. Cosa serve? Uno stadio di proprietà. Lo United guadagna 180 milioni dallo stadio, il Milan solo 20.''

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,291
    Il discorso di Clarence è semplice, lui aveva pretese (calciatori, staff, organizzazione...) che la proprietà non ha aveva ne la voglia ne la possibilità economica per esaudire. Ed ecco servito uno, Inzaghi, a cui va bene tutto.

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Aragorn
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    8,409
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    ''La crisi del Milan è transitoria.
    No, è definitiva

    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    ''Berlusconi è tifoso da quand'era piccolo.
    Sì ma dell'Inter

    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    ''Lui ha cercato di incidere in un ambiente che rifiuta categoricamente il cambiamento
    Da scolpire nella pietra

  5. #4
    Senior Member L'avatar di Z A Z A'
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    13,655
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    In un'intervista a Repubblica Carlo Ancelotti, tecnico del Real Madrid, si è raccontato a 360°, parlando anche del Milan e dei suoi ex calciatori: ''La crisi del Milan è transitoria. Berlusconi è tifoso da quand'era piccolo. Altri come i presidenti del PSG e del Chelsea lo sono solo da quando hanno acquistato il Club. Un mio ritorno in Italia? Solo al Milan, per allenarlo nuovamente. I miei ex calciatori? Non avrei mai pensato a Rino, Pippo e Clarence come allenatori. Se hanno preso qualcosa da me mi fa piacere. Seedorf? Subentrare a stagione in corso è la cosa più difficile. Comunque nessuno ha capito Clarence. Lui ha cercato di incidere in un ambiente che rifiuta categoricamente il cambiamento. Seedorf voleva semplicemente che il Milan tornasse agli antichi fasti o che almeno ci provasse. Gli auguro comunque il meglio ed il mio stesso fiuto. A chi ero più legato? Rino Gattuso era come un fratello per me, nonostante fossi il suo allenatore. A lui ho confidato cose che non ho mai detto a nessuno. Cosa serve? Uno stadio di proprietà. Lo United guadagna 180 milioni dallo stadio, il Milan solo 20.''
    Cose note a chiunque senza paraocchi.
    Altro che uova strapazzate ed email a Tassotti.
    I am the one who KNOCKS!

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    In un'intervista a Repubblica Carlo Ancelotti, tecnico del Real Madrid, si è raccontato a 360°, parlando anche del Milan e dei suoi ex calciatori: ''La crisi del Milan è transitoria. Berlusconi è tifoso da quand'era piccolo. Altri come i presidenti del PSG e del Chelsea lo sono solo da quando hanno acquistato il Club. Un mio ritorno in Italia? Solo al Milan, per allenarlo nuovamente. I miei ex calciatori? Non avrei mai pensato a Rino, Pippo e Clarence come allenatori. Se hanno preso qualcosa da me mi fa piacere. Seedorf? Subentrare a stagione in corso è la cosa più difficile. Comunque nessuno ha capito Clarence. Lui ha cercato di incidere in un ambiente che rifiuta categoricamente il cambiamento. Seedorf voleva semplicemente che il Milan tornasse agli antichi fasti o che almeno ci provasse. Gli auguro comunque il meglio ed il mio stesso fiuto. A chi ero più legato? Rino Gattuso era come un fratello per me, nonostante fossi il suo allenatore. A lui ho confidato cose che non ho mai detto a nessuno. Cosa serve? Uno stadio di proprietà. Lo United guadagna 180 milioni dallo stadio, il Milan solo 20.''
    Assolutamente d'accordo

  7. #6
    Senior Member L'avatar di Roten1896
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Brisbane
    Messaggi
    18,219
    Citazione Originariamente Scritto da Renegade Visualizza Messaggio
    Cosa serve? Uno stadio di proprietà. Lo United guadagna 180 milioni dallo stadio, il Milan solo 20.'
    .

  8. #7
    Renegade
    Ospite
    Comunque al di là delle giuste parole che ha detto, si denota proprio il grande legame che c'era in quel Milan tra giocatori, tecnico, ambiente... Ahimé resta solo il ricordo nostalgico. Quella di Ancelotti è tra le migliori squadre del decennio. Ci fosse stata pure la vittoria ad Istanbul, non eravamo scalzabili neanche dal Barcellona del Guardiolismo.

  9. #8
    Ale
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Z A Z A' Visualizza Messaggio
    Cose note a chiunque senza paraocchi.
    Altro che uova strapazzate ed email a Tassotti.
    ah si si, le uova a mezzanotte per gli attacchi di fame di clarence

  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Bucci beach and Franciacorta
    Messaggi
    6,721
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Il discorso di Clarence è semplice, lui aveva pretese (calciatori, staff, organizzazione...) che la proprietà non ha aveva ne la voglia ne la possibilità economica per esaudire. Ed ecco servito uno, Inzaghi, a cui va bene tutto.
    hai fotografato benissimo la situazione,bravo!!!

  11. #10
    Ale
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Jino Visualizza Messaggio
    Il discorso di Clarence è semplice, lui aveva pretese (calciatori, staff, organizzazione...) che la proprietà non ha aveva ne la voglia ne la possibilità economica per esaudire. Ed ecco servito uno, Inzaghi, a cui va bene tutto.
    verissimo.

    P.S. Comuqnue sarei curioso di vedere le differenze di introiti degli stadi italiani con la juventus, non mi stupirei se non fossero cosi enormi come le vogliono far passare.

Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.