Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 17 di 18 PrimaPrima ... 715161718 UltimaUltima
Risultati da 161 a 170 di 179

  1. #161
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,282
    Tutto il mondo sta ridendo.

    Ma non vergognano manco un pò?
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #162
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    6,713
    non sono per nulla sorpreso, Carlo e uomo molto intelligente ed equillibrato, beato lui che puo fare quello che vuole la moglie..

    invece noi siamo nel inferno.. senza giocatori, senza uomini veri, senza un allenatore, senza una società, senza un proggetto, senza futuro... solo abbiamo il capo Galliani che si prende in giro quando e come vuole

  4. #163
    Member L'avatar di mistergao
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Rho
    Messaggi
    1,323
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Secondo quanto riportato da Monica Colombo, giornalista del Corriere Della Sera molto vicina alle questioni di Casa Milan, ha riferito che Ancelotti ha detto NO al Milan.

    Anche Peppe Di Stefano conferma.

    Ancelotti, dunque, non tornerà al Milan. E' ufficiale.

    Ancelotti su Twitter:"Ringrazio l' ACMilan per l'interesse. È difficile dire di no a un club che voglio tanto bene. Devo riposare. Vi auguro il meglio"
    Volendo ragionare a mente fredda:
    - se tutto ciò era un bluff conclamato per dare l'opportunità a Berlusconi di tirare su quattro voti in più per le regionali, non c'è molto di cui preoccuparsi
    - se seriamente Berlusconi & Galliani speravano di tirare in casa come allenatore Ancelotti ed erano convinti di averlo in pugno e questi ha rifiutato, allora la vedo grigia. Ma grigia...

  5. #164
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,732
    Citazione Originariamente Scritto da -Lionard- Visualizza Messaggio
    Ancelotti lo ha detto sabato scorso in conferenza stampa che si sarebbe fermato e lo ha ribadito a "Il Giornale" della famiglia Berlusconi due giorni dopo. Più di così che doveva fare? Galliani è andato a rompergli le scatole nelle ore in cui veniva esonerato e lui, da persona perbene qual è, lo ha accolto. I giornali ci hanno ricamato su e qualche milanista, magari dopo aver letto un romanzo di Le Carrè di troppo, ci ha sperato prefigurando fantasmagorici scenari di mercati faraonici ma questa non può essere colpa di Carletto. Ancelotti nelle sue dichiarazioni ufficiali ha sempre ribadito che si sarebbe fermato e non sappiamo cosa ha detto veramente a Galliani. L'unico modo che aveva per distruggere il teatrino era smentire brutalmente un amico come Galliani e questo non rientra nel carattere dell'uomo. Se fare questo significa rompere con il milanismo allora ben venga perché questo non è milanismo ma un'altra cosa che non saprei come definire.
    Caro Lionard, è bello discutere con te, ma tengo il punto. Dopo la sua intervista a Ordine e la conferenza stampa dopo l’ultima partita della Liga, Carlo Ancelotti ha avuto ben cinque incontri con Galliani. Cosa si saranno detti? Se le motivazioni da Te esposte fossero state veritiere (delusione dopo l’esonero del Real, motivi di salute, peraltro da tempo noti, che di certo non avrebbero determinato lo scioglimento del contratto con il Real, se questo fosse stato mantenuto) la conversazione con il suo interlocutore sarebbe durata lo spazio di un mattino, con comunicato al seguito. Quello rilasciato ieri, una settimana dopo i fatti, al netto delle sgrammaticature di un addetto stampa perso nella traduzione. Analogamente, se le motivazioni fossero state di mancanza di garanzie tecniche sul mercato, la conversazione sarebbe durata poco: un allenatore minimamente interessato alla proposta professionale che ascolta, va subito sul merito delle scelte di giocatori e collaboratori, non perde tempo sui dettagli, e se non è convinto taglia la corda. Non ci ha forse detto Bronzetti che in questi giorni madrileni con Carletto e Galliani, il nostro ha rifiutato proposte di club italiani e spagnoli, al telefono ed in tempo reale? Un allenatore esperto come Ancelotti sente la puzza di bruciato là dove altri vedono il filo di fumo di una sigaretta. Qui, invece, cinque riunioni cinque, e non a discutere di menù o delle prossime vacanze, per lasciare dopo una settimana l’”amato” Milan dell’”amico” Galliani in mezzo ad una strada, a prendersi il risentimento e la rabbia, sacrosanta, di una intera tifoseria. Ma allora questo è il peggiore dei teatrini, signore e signori, una fiera dell’inganno e dell’ipocrisia, celebrata davanti ai tifosi di un club di livello mondiale, con Ancelotti indiscutibile protagonista insieme allo squallido Galliani. Mi faccio una domanda: e se al posto dell’orrido Galliani ci fosse stato un dirigente di club di rilievo mondiale, un Florentino Perez, ed avessi dovuto commentare il comportamento opaco di Ancelotti, cosa avrei detto? Ed ancora mi chiedo: un Florentino Perez avrebbe mai accettato di essere trattato, e con lui il club che rappresenta, come Carletto ha trattato il Milan, se non fosse stato mosso dalla disperazione come questo Galliani? Veramente devo dire: c’è stato solo un capitano, ed il suo nome è Franco Baresi. Uno che si è fatto il mazzo in serie B per il Milan, e non certo per denaro… Qui abbiamo chi pur legittimamente fa scelte professionali di prestigio e comodità in sedi di lusso come Londra, Parigi e Madrid, e domani a Manchester e Monaco. Bontà? Buona fede? Permettimi: nelle persone adulte esistono i comportamenti, e le loro conseguenze. Amicizia verso Galliani? Ma io non sono amico di Galliani. E da ieri nemmeno di Carlo Ancelotti.

  6. #165
    Sinceramente nn avrei scommesso 1 euro sul ritorno di Ancelotti.Non lo considero nemmeno l'allenatore giusto in questo momento.Alla fine arrivera' Donadoni,che a me personalmente piace parecchio.Credo poco a Emery e Mihajlovic

  7. #166
    Senior Member L'avatar di Black
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,146
    ieri ero a godermi la giornata di sole e non ho letto nulla. Apprendo solo ora della notizia..... tutto come mi aspettavo purtroppo. Solito squallido teatrino di Galliani&Silvio per raccattare voti o tenere buoni i tifosi, dicendo "noi ci abbiamo provato". Vediamo ora che fine faranno le ipotesi di rilancio della squadra con i 120milioni per il mercato!

  8. #167
    Citazione Originariamente Scritto da Casnop Visualizza Messaggio
    Caro Lionard, è bello discutere con te, ma tengo il punto. Dopo la sua intervista a Ordine e la conferenza stampa dopo l’ultima partita della Liga, Carlo Ancelotti ha avuto ben cinque incontri con Galliani. Cosa si saranno detti? Se le motivazioni da Te esposte fossero state veritiere (delusione dopo l’esonero del Real, motivi di salute, peraltro da tempo noti, che di certo non avrebbero determinato lo scioglimento del contratto con il Real, se questo fosse stato mantenuto) la conversazione con il suo interlocutore sarebbe durata lo spazio di un mattino, con comunicato al seguito. Quello rilasciato ieri, una settimana dopo i fatti, al netto delle sgrammaticature di un addetto stampa perso nella traduzione. Analogamente, se le motivazioni fossero state di mancanza di garanzie tecniche sul mercato, la conversazione sarebbe durata poco: un allenatore minimamente interessato alla proposta professionale che ascolta, va subito sul merito delle scelte di giocatori e collaboratori, non perde tempo sui dettagli, e se non è convinto taglia la corda. Non ci ha forse detto Bronzetti che in questi giorni madrileni con Carletto e Galliani, il nostro ha rifiutato proposte di club italiani e spagnoli, al telefono ed in tempo reale? Un allenatore esperto come Ancelotti sente la puzza di bruciato là dove altri vedono il filo di fumo di una sigaretta. Qui, invece, cinque riunioni cinque, e non a discutere di menù o delle prossime vacanze, per lasciare dopo una settimana l’”amato” Milan dell’”amico” Galliani in mezzo ad una strada, a prendersi il risentimento e la rabbia, sacrosanta, di una intera tifoseria. Ma allora questo è il peggiore dei teatrini, signore e signori, una fiera dell’inganno e dell’ipocrisia, celebrata davanti ai tifosi di un club di livello mondiale, con Ancelotti indiscutibile protagonista insieme allo squallido Galliani. Mi faccio una domanda: e se al posto dell’orrido Galliani ci fosse stato un dirigente di club di rilievo mondiale, un Florentino Perez, ed avessi dovuto commentare il comportamento opaco di Ancelotti, cosa avrei detto? Ed ancora mi chiedo: un Florentino Perez avrebbe mai accettato di essere trattato, e con lui il club che rappresenta, come Carletto ha trattato il Milan, se non fosse stato mosso dalla disperazione come questo Galliani? Veramente devo dire: c’è stato solo un capitano, ed il suo nome è Franco Baresi. Uno che si è fatto il mazzo in serie B per il Milan, e non certo per denaro… Qui abbiamo chi pur legittimamente fa scelte professionali di prestigio e comodità in sedi di lusso come Londra, Parigi e Madrid, e domani a Manchester e Monaco. Bontà? Buona fede? Permettimi: nelle persone adulte esistono i comportamenti, e le loro conseguenze. Amicizia verso Galliani? Ma io non sono amico di Galliani. E da ieri nemmeno di Carlo Ancelotti.
    Analisi impeccabile. Ancelotti è stato complice di questo teatrino e se lo ha fatto per riconoscenza sono affari suoi. Ha scelto di portare di portare rispetto a chi lo ha sfamato e non a chi lo ha osannato prima da giocatore e poi da allenatore. Scelta legittima, per carità, ma se fino a ieri lo avrei fermato per strada per chiedergli un autografo, da oggi tirerei dritto. Magari per 5 volte di fila. Poi alla sesta lo fermerei per chiedergli dove sia il bagno.
    Con il Milan nel sangue, nella mente e nel cuore.

  9. #168
    Senior Member L'avatar di Casnop
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    6,732
    Citazione Originariamente Scritto da Il Re dell'Est Visualizza Messaggio
    Analisi impeccabile. Ancelotti è stato complice di questo teatrino e se lo ha fatto per riconoscenza sono affari suoi. Ha scelto di portare di portare rispetto a chi lo ha sfamato e non a chi lo ha osannato prima da giocatore e poi da allenatore. Scelta legittima, per carità, ma se fino a ieri lo avrei fermato per strada per chiedergli un autografo, da oggi tirerei dritto. Magari per 5 volte di fila. Poi alla sesta lo fermerei per chiedergli dove sia il bagno.
    Galliani è inviso a tutti, ma è il legale rappresentante, da trent'anni, dell'A.C. Milan. Ancelotti, così facendo, ha preso in giro non Galliani, ma il Milan. Va bene tutto, anche che lui dica, come un volta disse: al Milan ci ritorno. Come no, il 30 febbraio di un anno qualsiasi. Lo scegliesse pure lui, l'anno. Non ci sono problemi.

  10. #169
    Member L'avatar di koti
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    3,970
    Berlusconi che sotto campagna elettorale ripeteva, nonostante probabilmente già sapesse del no quasi sicuro di Ancelotti, "io e Galliani siamo ottimisti" "sono ottimista, arrivano Ancelotti e Ibrahimovic".
    Mamma mia che vergogna, siamo stati presi in giro ancora più del solito.

  11. #170
    Member L'avatar di gabuz
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,402
    A dare la colpa ad Ancelotti facciamo il loro gioco. Come fu per Sheva, per Kakà, ecc...
    Alla fine così dimostrano che purtroppo hanno ragione loro se riescono ad influenzarci così.

Pagina 17 di 18 PrimaPrima ... 715161718 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.