Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 52

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,383

    Ancelotti di nuovo al Milan: sareste contenti? Si o no? E perchè?

    Il ritorno di Ancelotti al Milan, campagne elettorali a parte, SEMBRA sempre più vicino. Ora, andiamo subito al sodo: saresti contenti? Si o no? E perchè?

    Inizio io: i cavali di ritorno, al Milan, non si sono mai rivelati vincenti. Anzi. In ossequio a ciò avrei preferito facce nuove. Però, mi chiedo: chi sarebbero queste facce nuove? Sul mercato c'è davvero poco o nulla. I big sono blindati e, comunque, non verrebbero in questo Milan (l'unica eccezione è, appunto, Ancelotti). Conte mi stuzzica, ma credo sia assolutamente inarrivabile. Resterà in nazionale. Emery è bravo, ma non mi scalda particolarmente. Gli allenatori stranieri, al Milan, hanno avuto sempre grandi difficoltà.

    C'è da dire che Ancelotti, con tutti i suoi contro, è e resta un top. Ed è uno che, ormai, si muove solo per grosse cifre e grossi investimenti. Non credo che abbia già voglia di andare in pre pensionamento. E credo non abbia nemmeno voglia di andare incontro a figuracce. Lui non se le può permettere.

    Di Ancelotti mi preoccupa il fatto che non sia uno da rivoluzioni. E' un grande allenatore normalizzatore. Al Milan c'è bisogno di rivoltare tutto. C'è poco da normalizzare. Ed è uno che in campionato ha sempre faticato. Ma c'è un antidoto a ciò: Zlatan Ibrahimovic. Con lo svedese, mi sentirei molto più sicuro. Sia per il campionato che per il discorso inerente la rivoluzione in quanto tale. Ibra è uno che, quando arriva, sconvolge tutto. Ibra più Ancelotti, è un binomio che, secondo me, potrebbe funzionare. Anche se di ritorno. I due si compensano.

    Voi come a vedere?
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Member L'avatar di Tobi
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    3,634
    Prendetemi per pazzo ma la prima cosa da fare sarebbe cambiare totalmente lo staff atletico, aldilà degli allenatori, Dei giocatori, la squadra è da anni che non corre

  4. #3
    Senior Member L'avatar di Jino
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    38,313
    Partiamo dal presupposto che dovrebbe rassicurare qualunque tifoso rossonero, Ancelotti è al top della sua carriera ed è considerato per evidenti meriti uno dei cinque migliori allenatori in circolazione e di fatto se il Real lo dovesse scaricare come sembra ci sarebbero diversi top club interessati a lui, sopratutto in premier. Quindi, in questo momento della sua carriera perchè mai dovrebbe andare in un Milan di parametri zero e prestiti con diritti di non riscatto? Per rovinarsi? Se viene al Milan è perchè riceve rassicurazioni sul mercato e su importanti investimenti.

    Per quanto mi riguarda l'arrivo di Ancelotti se accompagnato da qualche grande giocatore o in linea di massima con un mercato importante non può che rendermi felice dopo anni devastanti.

  5. #4
    Senior Member L'avatar di hiei87
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    Massa
    Messaggi
    5,473
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Il ritorno di Ancelotti al Milan, campagne elettorali a parte, SEMBRA sempre più vicino. Ora, andiamo subito al sodo: saresti contenti? Si o no? E perchè?

    Inizio io: i cavali di ritorno, al Milan, non si sono mai rivelati vincenti. Anzi. In ossequio a ciò avrei preferito facce nuove. Però, mi chiedo: chi sarebbero queste facce nuove? Sul mercato c'è davvero poco o nulla. I big sono blindati e, comunque, non verrebbero in questo Milan (l'unica eccezione è, appunto, Ancelotti). Conte mi stuzzica, ma credo sia assolutamente inarrivabile. Resterà in nazionale. Emery è bravo, ma non mi scalda particolarmente. Gli allenatori stranieri, al Milan, hanno avuto sempre grandi difficoltà.

    C'è da dire che Ancelotti, con tutti i suoi contro, è e resta un top. Ed è uno che, ormai, si muove solo per grosse cifre e grossi investimenti. Non credo che abbia già voglia di andare in pre pensionamento. E credo non abbia nemmeno voglia di andare incontro a figuracce. Lui non se le può permettere.

    Di Ancelotti mi preoccupa il fatto che non sia uno da rivoluzioni. E' un grande allenatore normalizzatore. Al Milan c'è bisogno di rivoltare tutto. C'è poco da normalizzare. Ed è uno che in campionato ha sempre faticato. Ma c'è un antidoto a ciò: Zlatan Ibrahimovic. Con lo svedese, mi sentirei molto più sicuro. Sia per il campionato che per il discorso inerente la rivoluzione in quanto tale. Ibra è uno che, quando arriva, sconvolge tutto. Ibra più Ancelotti, è un binomio che, secondo me, potrebbe funzionare. Anche se di ritorno. I due si compensano.

    Voi come a vedere?
    Fondamentalmente concordo con te.
    Pro:
    Ha i suoi difetti, ma resta un grande allenatore, e lì c'è poco da discutere.
    Non tutte le alternative effettivamente sarebbero all'altezza.
    Il suo arrivo farebbe ben sperare in ottica mercato, perchè ok il cuore rossonero e tutto, ma questo passando da Ronaldo, Benzema e Rodriguez e Pazzini, Menez e Honda metterebbe davvero a repentaglio il proprio stato di salute psico-fisico.

    Contro:
    Minestra riscaldata
    Troppo bonaccione con i giocatori. Servirebbe un sergente di ferro
    Ha vinto e rivinto tutto, soprattutto al Milan. A noi manca la fame di vittorie, o quantomeno di risultati positivi. Per questi due aspetti, pur non amandolo come allenatore, avrei preferito un Mihajlovic o, ancor meglio, un Emery.
    Troppo aziendalista e conservatore. Pappa e ciccia con la società e con lo staff tecnico.
    Abituato ormai da anni a lavorare coi campioni, se non dovessero esserci investimenti sarebbe un'incognita totale.

    In definitiva, il suo possibile arrivo non mi entusiasma, ma mi rendo conto che potrebbe andarci decisamente peggio.
    E' chiaro poi che se dovesse muoversi seriamente qualcosa a livello societario, tutto cambierebbe.

  6. #5
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,875
    Ancelotti a mio parere e come voi avete detto non potrebbe mai accettare una squadra scarsa come la nostra, e quindi se arriva è perché si spenderà e non poco. Ne va della reputazione e dell'immagine che si è costruito da quando è andato via da Milano, ricordando inoltre che senza alternative migliori potrebbe benissimo aspettare una squadra importante tra un anno.
    Quindi a mio parere Ancelotti=nuova proprietà= grande mercato
    Non penso proprio che si accontenti di una campagna acquisti di 50 milioni, date le condizioni in cui versiamo.

  7. #6
    Amministratore L'avatar di Admin
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    62,383
    Ancelotti negli ultimi 3-4 anni ha allenato le 3 squadre più ricche del mondo: Chelsea, Psg, Real Madrid. Non penso, come detto, che abbia già deciso di andare in pensione e di venire a svernare a Milanello.
    Segui MilanWorld su Facebook e Twitter per restare aggiornato su tutte le notizie!

    FB: https://www.facebook.com/MilanWorldForum

    Twitter: https://twitter.com/MilanWorldForum

  8. #7
    Bannato
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,875
    Citazione Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
    Ancelotti negli ultimi 3-4 anni ha allenato le 3 squadre più ricche del mondo: Chelsea, Psg, Real Madrid. Non penso, come detto, che abbia già deciso di andare in pensione e di venire a svernare a Milanello.
    Sono d'accordo e credo come detto in precedenza che nemmeno un mercato da 50 milioni accetterebbe, poi sarò pazzo e lui sarà un super aziendalista innamorato del Milan , ma io così la vedo.

  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    12,837
    Aspetti negativi:
    - Ancelotti è troppo bonaccione e ha la mano troppo leggera. Attualmente penso sia necessario qualcuno che metta in riga una squadra completamente allo sbando. Finora è andato sempre dove c'era un gruppo già organizzato
    - Ricollegandomi a sopra, Ancelotti ha bisogno di un gruppo di senatori in squadra. E' un allenatore molto "politico" che difficilmente fa scelte che scontentano qualcuno e generalmente decide anche in base a ciò che vuole lo zoccolo duro dello spogliatoio. E' non c'è nulla di male se lo zoccolo duro dello spogliatoio è composto da Maldini, Nesta, Gattuso, diventa un problema se invece è composto da Bonera, Abate e Montolivo. E, anche in caso di campagna acquisti, un gruppo di senatori decente non lo ricostruisci in un anno
    - Non è un allenatore da campionato
    - Ancora Tassotti, ancora i soliti preparatori e staff vario

    Aspetti positivi:
    - Passare da Fergutroll ad Ancelotti è un upgrade clamoroso. Parliamo sempre di uno dei migliori allenatori sulla piazza
    - Non è un allenatore da campionato, ma noi l'anno prossimo abbiamo solo quello
    - Ancelotti, pur essendo riservato, è un allenatore che un seguito mediatico importante e forse può significare che sia una scelta dettata dall'esterno (cinesi?)
    - Se accetta, con buona probabilità gli è stato proposto un progetto importante (il problema è che parliamo sempre di due cialtroni come Berlusconi e Galliani, ma vabbè)
    - Vuole vincere la 4° Champions e diventare l'unico coach ad esserci riuscito
    - via quel somaro del Mago Vio
    - via l'incapace Fergutroll e il clima da perdenti che ha portato

    Discorso Ibrahimovic: sarebbe la soluzione perfetta per il 90% degli aspetti negativi. Lo svedese, DA SOLO, diventa l'unico senatore dello spogliatoio e può aiutare Ancelotti nelle scelte. E' un giocatore perfetto per le competizioni lunghe come il campionato e anche qui compensa le difficoltà dell'allenatore a vincerli.


    Giudizio finale: come ho scritto nell'altro topic, mi resta sicuramente l'amaro in bocca perché speravo in una rivoluzione abbastanza netta, e invece ci ritroviamo ancora con Berlusconi e l'entusiasmo ritrovato, le interviste di Galliani coi colpi di collo e coi giorni del condom, Bronzetti, i soliti procuratori, l'inutile Tassotti, eccetera eccetera. D'altra parte, se proprio questi maledetti non vogliono andarsene, 2 milioni di volte meglio Ancelotti che Inzaghi, Sarri, Brocchi, Montella e mediocri vari.

  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    10,195
    D'accordissimo su Ibra.

    Anch'io preferisco Conte, ma se non fosse possibile Ancelotti è per me la miglior alternativa.
    Al Milan c'è bisogno non solo di un vero allenatore, ma di uno che riporti a Milanello la mentalità professionale e vincente di una volta. Il discorso normalizzazione quindi ci può stare e forse è perfino auspicabile.

    La cosa più importante è che comunque si torna a investire, e con Ancelotti questa garanzia è praticamente sicura.

  11. #10
    Bannato
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    1,618
    Se de ve arrivare sarri o montella ben venga ancelotti, altrimenti avrei preferito conte o emery. L'importante è fuori cash cash e cash.

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.